Trieste…che spettacolo!

Od 22. aprila 2010 v SSG: TARTUFFE – Dal 22 aprile 2010 al Teatro stabile sloveno: TARTUFFE

Posted on: 7 aprile 2010

(SLO)

Jean-Baptiste Poquelin Molière: TARTUFFE

Ime naslovnega junaka najbolj slovite Molièrove igre je postalo pojem, takorekoč obče ime: Tartuffe je enako svetohlinec – kdor hlini vero, da bi stregel lastnim interesom. Svetohlinstvo je pri Tartuffu strategija, s katero obvladuje druge, na koncu kar družbo kot takšno. Njegova strategija pa deluje samo v specifično politični-ideološki konfiguraciji, v družbi, v kateri je s sklicevanjem na vero mogoče uresničevati moč in dosegati oblast. Zato ni nenavadno, da je bila komedija takoj po nastanku prepovedana, tako da je postala najslavnejši primer cenzure v zgodovini gledališča. Tartuffe je bil velika bitka Molièrovega življenja, v kateri je po mnenju nekaterih izgubil vero, veselje (pa je bil vendar komediograf!) in zdravje. A če je Molière s to igro izzival pozicije moči v Franciji 17. stoletja, se je Tartuffe kot obči pojem lahko uveljavil samo zato, ker je prepoznaven tudi v drugih krajih in časih. Tudi tukaj in zdaj ne ostaja brez resonanc.

Ostra igra, ki pa je hkrati neverjetno smešna. V novem prevodu Aleša Bergerja, domišljeni režiji Dušana Jovanovića in vrhunskih igralskih kreacijah ansambla ljubljanske Drame bolj nebrzdano smešna kot kdajkoli prej.

Igor Samobor je za vlogo Tartuffa prejel Borštnikovo nagrado 2007.

Polona Juh je za vlogo Dorine prejela Borštnikovo nagrado 2007.

(ITA)

Jean-Baptiste Poquelin Molière: TARTUFFE

Il nome del protagonista del più celebre testo di Molière è diventato un concetto, quasi un nome comune: Tartuffe significa  ipocrita– colui che finge per servire i propri interessi. L’ipocrisia è per Tartuffe una strategia con la quale manipola gli altri, anche la società come tale. La sua strategia funziona però soltanto in una configurazione specificamente politico-ideologica, in una società dove il richiamo alla fede permetta di ottenere il potere. Per questo motivo non è strano che la commedia sia stata immediatamente vietata, diventando così la più celebre vittima di censura nella storia del teatro. Tartuffe è stata la grande battaglia della vita di Molière, nella quale secondo alcuni ha perduto la fede, la gioia (pur essendo un commediografo!) e la salute. Ma se Molièere con questo testo ha provocato le posizioni di potere nella Francia del XVII secolo, Tartuffe si è affermato come concetto comune soltanto per la sua capacità di essere riconoscibile anche in altri luoghi e tempi. Anche qui e oggi non rimane privo di riscontri.

Un testo aspro e al tempo stesso irresistibilmente comico. Più divertente che mai nella nuova traduzione di Aleš Berger, nella fantasiosa regia di Dušan Jovanović e nelle eccezionali interpretazioni degli attori della compagnia del teatro Drama di Ljubljana.

Igor Samobor ha ricevuto per il ruolo di Tartuffe il premio Borštnik 2007.

Polona Juh ha ricevuto per il ruolo di Dorina il premio Borštnik 2007.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

aprile: 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: