Trieste…che spettacolo!

Archive for aprile 27th, 2010

Il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste al 10° Pafos Afrodite Festival di Cipro con Madama Butterfly di Giacomo Puccini

Lirično gledališče Giuseppe Verdi s Trsta na 10. Pafos Afrodite Festival na Cipru z Madama Butterfly Giacoma Puccinija

da YouTube

Annunci

Dal 30 aprile al 9 maggio al Teatro G. Verdi andrà in scena:

Od 30. aprila do 9. maja v gledališču G. Verdi bo na odru:

MADAMA BUTTERFLY

Titolo immortale che da sempre affascina e lusinga gli spettatori di tutto il mondo MADAMA BUTTERFLY, debutta venerdì 30 aprile alle ore 20.30. L’opera è un minuzioso documento di ambientazione giapponese in tre atti su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giocosa, tratta  dal dramma Madame Butterfly di David Belasco  e musicata da Giacomo Puccini, un dramma squisitamente psicologico, anzi psicoanalitico essendo Butterfly  l’apoteosi del mito femminile così caro alla cultura di fine Ottocento in Italia.

Difficile sottrarsi alla carica sentimentale e lirica, alla capacità di commuovere  di  Puccini  quando descrive  in musica la triste storia  della giapponesina  Cio-Cio-San sedotta, abbandonata e suicida, vero e  unico  centro di interesse del dramma e  punto di riferimento per tutti i personaggi dell’opera. Dai tempi della sua prima rappresentazione a Trieste che risale al 1914, l’opera di Puccini è infatti stata  per sedici volte presente nei cartelloni del “Verdi”  e ciò conferma l’irresistibile fascino che questa tragedia esercita sul pubblico.

 

Madama Butterly ritorna sul palcoscenico del “Verdi” nella messa in scena realizzata dai propri  laboratori presentata nelle due fortunatissime  trasferte di Cipro (agosto 2008) e Seoul (marzo 2009) dove ha riscosso un grande successo con il tutto esaurito ad ogni rappresentazione.

La regia di Giulio Ciabatti vuole sottolineare l’introspezione psicologica dei personaggi in linea con una lettura dell’opera pucciniana che  concepisce lo spazio scenico arredato dallo scenografo Pier Paolo Bisleri, con i costumi di Chiara Barichello e il sapiente disegno luci di Iuraj Saleri, come lo sfondo emozionale per  la proiezione del dramma intimo della protagonista: sottolineato da un allestimento accurato ed elegante nella sua essenzialità formale d’impianto minimalista ispirato al Teatro Kabuki giapponese,  è anche  il luogo d’espressione di un scontro di civiltà tra di loro tanto diverse e incomunicanti.

Nella sua essenzialità musicale la tragica vicenda della giapponese Cio Cio San  sarà interpretata dal soprano Svetla Vassileva (Butterfly) accanto al  tenore Roberto Di Biasio due artisti  che con le loro presitigiose esibizioni stanno svolgendo  una carriera internazionale. Alla coppia, che si alterna nelle recite con Mina Yamazaki e Sung Kyu Park, è affidato il compito di rendere in scena   l’una, un personaggio  che alterna slanci di giovanile freschezza ad altri di vibrante passionalità; l’altro, la personalità di  un uomo venuto da un paese senza tradizioni, ma conscio della propria invadenza e solo alla fine assalito dal un sincero rimorso, inutile, perché troppo tardivo.

Nel cast figurano anche Cinzia De Mola e Giovanna Lanza nel ruolo di Suzuki; Paolo Rumetz e Gezim Myshketa nel ruolo di Sharpless; Gianluca Bocchino (Goro), Alessandro Svab (zio Bonzo), Giuliano Pelizon (Principe Yamadori e Commissario imperiale), Silvia Verzier (Kate Pinkerton) e Giovanni Palumbo (Ufficiale del registro)

Alla guida di Orchestra e Coro del Teatro Verdi preparato quest’ultimo dal M°Alberto Macrì,  salirà sul podio il M° Lorenzo Fratini concentrato ad esaltare  le più suggestive frasi dell’opera pucciniana con profonda e commossa espressività come ha già dimostrato a Seoul.

La messa in scena di Madama Butterfly sarà preceduta giovedì 29 aprile dalla prolusione curata dal musicologo Alberto Cantù che si terrà al Ridotto del “Verdi” con ingresso libero alle ore 18. Dopo le recite al Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste  in programma il 30 aprile 2, 4, 5, 6, 8, 9 maggio 2010 sarà in trasferta  al Teatro Comunale “Giuseppe Verdi” di Pordenone il 28 maggio 2010 e al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” di Udine il 4 giugno 2010.

Musica di Giacomo Puccini

Personaggi e interpreti

Madama Butterfly [Cio-cio-san]

Svetla Vassileva (30/IV – 4, 6, 9, 28/V)

Mina Tasca Yamazaki (2, 5, 8/V – 4/VI)

F.B. Pinkerton

Roberto De Biasio (30/IV – 4, 6, 9, 28/V)

Sung-Kyu Park (2, 5, 8/V – 4/VI)

Suzuki

Cinzia De Mola (30/IV – 4, 6, 9, 28/V)

Giovanna Lanza (2, 5, 8/V – 4/VI)

Sharpless

Paolo Rumetz (30/IV – 4, 6, 9, 28/V)

Simone Piazzola (2, 5, 8/V – 4/VI)

Maestro concertatore e direttore Lorenzo Fratini

Regia Giulio Ciabatti

Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Prima rappresentazione Milano, Teatro alla Scala, 17 febbraio 1904

Editore E. F. Kalmus & Co., New York

Allestimento della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste

venerdì 30 aprile ore 20.30 A
domenica 2 maggio ore 16 F
martedì 4 maggio ore 20.30 C
mercoledì 5 maggio ore 20.30 B
giovedì 6 maggio ore 20.30 E
sabato 8 maggio ore 17 S
domenica 9 maggio ore 16 D

Vi consiglio di non perderlo!!!

info e immagine da http://www.teatroverdi-trieste.com

Ecco qui il brano 746 del Trio Elf che sarà in concerto venerdì 30 al Teatro Miela.

L’ho ascoltata e devo dire che mi piace molto.

Tukaj imate pesem 746 Tria Elf, ki bo nastopal v petek 30. aprila v gledališču Miela.

Sem jo poslušala in mi je bila res všeč.

Video da YouTube

Venerdì 30 aprile alle ore 21.30 al Teatro Miela il concerto di:

V petek, 30. parila ob 21.30 v gledališču Miela koncert:

Trio ELF

Circolo Controtempo in collaborazione con Bonawentura
TRIESTE – Le nuove rotte del jazz 2010

Walter Lang: piano
Sven Faller: bass
Gerwin Eisenhauer: drums

Ispirato dai recenti sviluppi estetici nella musica elettronica, il Trio ELF offre un nuovo approccio al piano jazz trio che potrebbe essere definito “drum’n’bass’n’piano”. Traducendo gli standards jazz nel linguaggio delle sonorità da club, i tre musicisti propongono una personalissima visione del jazz contemporaneo.

A Trieste presentano il loro secondo lavoro “746”, pubblicato dalla Enja Records. I tre proseguono il loro percorso iniziato con il loro omonimo disco d’esordio del 2006. Mescolando le influenze più disparate, il Trio Elf mostra una padronanza assoluta del linguaggio jazzistico modulandolo e adattandolo alle proprie esigenze.

Ingresso € 15,00, prevendita € 13,00 (presso la biglietteria del teatro da martedì 6 aprile, tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00)

Immagine e info da http://www.miela.it


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

aprile: 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci