Trieste…che spettacolo!

3-7 novembre 2010: IL MALATO IMMAGINARIO

Posted on: 2 novembre 2010

Dal 3 al 7 novembre al Politeama Rossetti continua la stagione prosa con:

IL MALATO IMMAGINARIO

Di: Molière, traduzione Chiara De Marchi
Scene: Alessandro Camera
Costumi: Andrea Viotti, luci Simone De Angelis
Musiche: Giordano Corapi
Regia: Gabriele Lavia
Produzione: Teatro Stabile dell’Umbria/Compagnia Lavia-Anagni
Interpreti: Gabriele Lavia, Pietro Biondi, Gianni De Lellis, Giorgio Crisafi, Barbara Begala, Mauro Mandolini, Vittorio Vannutelli, Giulia Galiani, Andrea Macaluso, Michele Demaria e Lucia Lavia

Dal palcoscenico del Politeama Rossetti, mancava dal 2001, quando conquistò il pubblico con un’affascinante lettura del bergamaniano Dopo la prova: troppo tempo, troppe stagioni di lontananza, per un artista fra i più amati e applauditi del teatro italiano, come Gabriele Lavia. Un maestro che ha fatto dell’inquietudine di pensiero, della ricerca, della creatività fantasiosa e poetica, dell’attenzione all’animo dell’uomo contemporaneo – guardato spesso attraverso il sapiente sguardo dei grandi autori classici – il proprio segno artistico.
Lavia ha condiviso con Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia un significativo tratto di strada: è stato interprete o regista di oltre venti spettacoli, talvolta di produzione, e ha presentato edizioni sempre forti, incisive di Shakespeare, Pirandello, Checov, Strindberg fino ad arrivare a Bergman.
Il suo graditissimo ritorno davanti al pubblico triestino, avviene nuovamente nel nome di un classico, Il malato immaginario di Moliére con cui Lavia fa seguito alla felice esperienza (del 2003) de L’avaro. Il capolavoro moliériano gli sarà particolarmente congeniale per la qualità della drammaturgia e lo spessore dei personaggi, per l’ironia che lo percorre e il suo essere venato di una molteplicità di chiavi di lettura, che si aprono agli occhi del regista contemporaneo, offrendogli la possibilità di ampliare molto i confini della commedia, di guardare attraverso l’ipocondriaco Argante a tic e debolezze dell’uomo, come pure alle ombre della società e delle comunità che lo circondano…
Gabriele Lavia firmerà la regia dell’allestimento coprodotto dalla sua stessa compagnia con lo Stabile dell’Umbria e vestirà i panni del protagonista, al cui profilo saprà certo donare accenti nuovi e personalissimi.
Il malato immaginario narra le disavventure dell’ipocondriaco Argante, padre di una bella ragazza, marito di una donna opportunista e fedifraga e vittima di uno sciame di dottori salassatori e ciarlatani. Quando Argante promette la figlia a un giovane dottorino, in modo da potersi garantire un sereno (…e gratuito) futuro di consulti e ricette, l’ostilità della giovane, segretamente innamorata di Cléante, finisce per spingerlo in una fitta trama di inganni, equivoci, burle e finzioni, giocate sulla sua stessa burbera e inguaribile ingenuità.

LINK UTILI:

  • Per maggiori info sullo spettacolo e costi Politeama Rossetti (fonte delle info e foto qui sopra)
  • info su Gabriele Lavia
  • Info sul Malato Immaginario di Moliere
  • VIDEO:Al teatro della Pergola le prove aperte dello spettacolo ‘Il malato immaginario’. L’intervista al regista e attore Gabriele Lavia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: