Trieste…che spettacolo!

3 marzo 2011: DE PROFUNDIS

Posted on: 1 marzo 2011

Parte giovedì 3 marzo al Teatro Miela la rassegna TRA CARCERI E CARCERI.

alle ore 21.00 andrà in scena:

DE PROFUNDIS
di Oscar Wilde

traduzione, riduzione ed intervento scenico di Masolino d’Amico
con Paolo Bonacelli
regia di Riccardo Massai
musiche eseguite al violoncello da Veronica Lapiccirella
azione mimica di Simone Rovida
video Luca Scarzella e Francesco Lupi TiminiStalkervideo

Lunga quasi cento pagine nella versione integrale, “De profundis” (il titolo le fu dato quando fu pubblicata parzialmente la prima volta cinque anni dopo la morte del suo autore) è una delle più celebri lettere mai scritte. Destinata in originale solo ad una persona, il giovane Lord Alfred Douglas detto Bosie, fu scritta durante il secondo dei due anni di carcere duro cui Oscar Wilde fu condannato per omosessualità e contiene tutta la storia della fatale amicizia fra il celebre scrittore e il giovane aristocratico, vizioso, egoista e capriccioso. La vivida rievocazione della vita lussuosa e amorale condotta dalla coppia è vista adesso con gli occhi di un uomo che la sofferenza ha profondamente cambiato – non nel senso di farlo diventare un pentito bigotto, bensì di fargli comprendere l’importanza di quei valori, soprattutto artistici, che l’avidità di esperienze mondane gli aveva fatto trascurare.
Di qui l’interpretazione di Cristo come artista supremo, la cui esistenza è stata un poema. Anche da peccatore redento Wilde rimane un esteta, mentre l’eloquenza del drammaturgo, che non gli viene mai meno, trasforma il torrenziale sfogo in una performance da grandissimo intrattenitore.
Masolino d’Amico

La lunga lettera di Wilde è un dialogo in assenza di/con Bosie che non solo negò sempre di aver ricevuto questa missiva, ma anche di esserne mai stato al corrente dell’esistenza della stessa. La cella dove Wilde è detenuto diventa così il cervello stesso di Wilde che scavando nella profondità fra ricordi e presente, si riconosce più maturo della sua età anagrafica ed arriva ad una consapevolezza che è propria di un’età più avanzata della sua, non a caso Wilde sopravvivrà di poco all’esperienza carceraria. Egli dunque scopre il senso del dolore permettendo a questa epistola scritta “in carcere et vinculis” di renderlo libero.
Nello spettacolo le proiezioni e gli aiuti audio accompagnano il racconto interpretativo, così come le luci che scandiscono il tempo interno più dello spazio: i contributi musicali creano un respiro, quasi a segnare gli appuntamenti di Wilde con la stesura della lettera che si protrasse per quasi tre mesi.
La lettera è stata rivelata nella sua completezza solo nel 1959, nel tentativo di proteggere fino all’ultimo l’intimità di un uomo resa pubblica per troppo tempo quando era in vita, in un mondo forse molto più libero da pregiudizi. Ma ancora oggi questo scritto fa riflettere su temi attualissimi come la mancata ratifica della mozione avanzata all’Onu dalla Francia che ha proposto una risoluzione per la depenalizzazione dell’omosessualità. Tempi e situazioni che ci sembrano estremamente lontani e inaccettabili, sono ancora (purtroppo) realtà in molte parti del mondo, ma anche in molte parti di noi dove considerare “il peccato e la sofferenza alla stregua di cose sante, suona molto pericoloso”.
Riccardo Massai

Per maggiori informazioni e costi dello spettacolo Teatro Miela (fonte delle info e foto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

marzo: 2011
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: