Trieste…che spettacolo!

Archive for aprile 10th, 2011

Dal 13 al 17 aprile torna il Musical al Politeama Rossetti con

CHESS – THE MUSICAL

Di: libretto e liriche di Tim Rice; musiche di Benny Andersson e Björn Ulvaeus
Costumi: Cristopher Woods
Musiche: Benny Andersson e Björn Ulvaeus; Musical Director: Greg Arrowsmith;
Drums (batteria): Oliver Boorman
Regia: regia e coreografie di Craig Revel Horwood

Produzione: Michael Harrison

Interpreti: Daniel Koek, Shona White, James Fox, Poppy Tierney, David Erik, Steve Varnom, James Graeme, Curtis Angus, Martin McCarthy, Charleen Qwaye, Verity Jones, Christian Gibson, Peter Dukes, Alexander Evans, Bernd Windhoffer, Esther Biddle, Gregory Clarke, Sioned Saunders, Kate Feldschreiber, Joanna Hickman, Michelle Long, Helen Power, Alex Tomkins, Jennifer Douglas, Kate Robson Stuart, Matthew James Hinchliffe, Alison George.

Mamma Mia! è, a oggi, il campione d’incassi della storia teatrale triestina. Il musical creato sulle canzoni degli Abba ha infatti replicato anche nel capoluogo regionale il successo ottenuto in tutto il mondo.
Forse non molti sanno che, ben prima del debutto di Mamma Mia!, i due componenti maschili degli Abba, Benny Andersson e Björn Ulvaeus, avevano già ottenuto un considerevole successo nel campo del musical. I due Abba avevano infatti scritto assieme a Tim Rice, l’autore di Jesus Christ Superstar, Evita e Il Re Leone, il musical Chess. Lo spettacolo, da molti considerato come un capolavoro assoluto del genere, aveva debuttato a Londra nel 1986, e rimase in scena per tre anni, con notevoli riscontri critici. Ambientato all’epoca della guerra fredda, Chess racconta la storia di un triangolo amoroso che coinvolge due campioni di scacchi, uno americano e uno russo. Il primo atto dello spettacolo si svolge in Italia, nella cittadina altoatesina di Merano, mentre il secondo è ambientato a Bangkok. E proprio One Night in Bangkok, numero musicale di apertura del secondo atto, è la canzone che ha conosciuto una popolarità planetaria nella versione di Murray Head, divenendo un vero e proprio tormentone negli anni Ottanta. Ma sono tanti i numeri musicali memorabili nello spettacolo, da I know him so well (della quale hanno realizzato cover Whitney Houston e Barbra Streisand) a Heaven Help My Heart, Nobody’s Side, Pity the Child e Anthem.
Chess viene ora proposto per la prima volta in Italia in edizione originale nella nuova produzione inglese diretta da Craig Revel Horwood. Il regista e coreografo di origina australiana (assai popolare in Inghilterra per la sua partecipazione in qualità di giurato al reality Strictly Come Dancing, prodotto dalla BBC), si è sempre distinto nelle sue produzioni teatrali per l’originalità degli allestimenti, ma soprattutto per il fatto che gli attori in scena, oltre a cantare e ballare, suonano a rotazione gli strumenti. L’esperienza di assistere a uno spettacolo di questo genere è davvero unica (e del tutto originale in Italia): Harwood aveva già sperimentato questa formula nelle sue edizioni di Sunset Boulevard di Webber, di Martin Guerre e di Copacabana. Ma se in precedenza gli attori in scena erano una decina circa, in questo caso sarà l’intera compagnia di 28 elementi a suonare dal vivo! Prodotto da Michael Harrison, lo spettacolo ha la supervisione musicale di Sarah Travis, che ha ottenuto il Tony Award per la sua edizione di Sweeney Todd a Broadway.

LINK UTILI:

Annunci

Dal 12 al 17 aprile alla Sala Bartoli del Politeama Rossetti sei date per lo spettacolo

CERIMONIA

Di: testo e regia di Lorenzo Gleijeses
Produzione: Teatro Stabile di Calabria Teatro Quirino “Vittorio Gassman”
Interpreti: Lorenzo Gleijeses, Anna Redi, Manolo Muoio

«Partire da un testo della drammaturgia contemporanea, usandolo come trampolino per comporre una riscrittura scenica costituita dalla copresenza di forme espressive molteplici, provenienti dai campi più disparati del Teatro e delle arti contemporanee: è l’approccio che abbiamo privilegiato in questo nuovo viaggio.
Il lavoro sulla scrittura scenica, quello vocale e fisico dell’attore, la coreografia e la danza, le arti visive, la video-art ed il visual-jing, le derive della musica elettronica: tutto ciò concorre a creare la materia viva del nostro Teatro» Lorenzo Gleijeses illustra così il progetto scenico che costruisce su Cerimonia per un negro assassinato di Fernando Arrabal.
Arrabal è uno scrittore spagnolo contemporaneo, volto a uno stile provocatorio, brutale e sorprendente: in particolare questo testo è considerato fra le opere più suggestive riconducibili al teatro dell’assurdo. In uno spazio claustrofobico gli interpreti principali “giocano al teatro” dando vita a una girandola di personaggi stranianti e sbalorditivi, che sotto gli occhi del pubblico nascono, si sviluppano e scompaiono: assieme a Lorenzo Gleijeses prendono parte allo spettacolo Manolo Muoio e Anna Redi. Glejieses conosce il palcoscenico fin da giovanissimo: dopo il debutto col padre Geppy lavora con Squarzina, Pugliese, Guicciardini, Lievi e si perfeziona seguendo diverse pedagogie teatrali, da Lindsay Kemp a Nekrosius, da Yoshi Oida a Eugenio Barba, al Workcenter di Jerzy Grotowski.

LINK UTILI:

 

Martedì 12 aprile alle ore 21.00 il Teatro Stabile Sloveno e Bonawentura-Teatro Miela porteranno a Trieste il concerto in data unica della celebre band

BOBAN I MARKO MARKOVIĆ ORKESTAR

L’evento fa parte del ciclo di concerti Due teatri in accordo e si svolgerà sul palcoscenico del TSS in via Petronio 4, l’ambiente ideale per vivere l’energia irresistibile e i ritmi coinvolgenti della tradizione musicale balcanica.

Boban Marković è nato nel giorno della grande festa di primavera che il popolo rom chiama Ederlezi, quasi a rafforzare il forte legame con la cultura nazionale al quale si è aggiunto un destino musicale.  Ha ricevuto in dono la sua prima tromba all’età di cinque anni e ha espresso il suo grande talento fin dall’infanzia, a contatto con l’arte del padre Dragutin e del nonno, entrambi virtuosi di grande fama. Da adolescente è entrato a far parte dell’orchestra del padre, a vent’anni ha fondato la sua prima orchestra e quattro anni dopo ha conquistato il premio più prestigioso, il titolo di Prima tromba al leggendario festival di Guča. Negli anni successivi ha conquistato l’ambito riconoscimento ben cinque volte ed è stato nominato ambasciatore della tradizione musicale serba. “Trumpet Maestro” e “Golden Trumpet”, assieme a una lunga serie di primi premi assoluti da solista e con l’orchestra a livello internazionale, confermano un valore riconosciuto e ormai emblematico della forza espressiva e dello smalto sonoro di un genere unico, nel quale i musicisti serbi possono per tradizione vantare un primato assoluto. La musica di Boban, di suo figlio Marko e della loro orchestra di ottoni è pienamente definita dalle loro origini rom, che si rispecchiano nelle loro melodie. Oltre ai 13 album già pubblicati, hanno registrato per i film di Emir Kusturica “Underground” e “Arizona Dream”, collaborato con numerosi altri artisti europei come Roy Paci e Shantel ed i loro pezzi fanno parte di numerose compilations. Insieme alla sua orchestra si è esibito in più di 600 concerti in tutto il mondo. Il figlio Marko ha ereditato il talento del padre ed è diventato primo solista e arrangiatore dell’orchestra. La prevendita per la data triestina del loro tour europeo si svolge presso la biglietteria del TSS che è aperta nei giorni feriali con orario 10-15 e il giorno del concerto un’ora e mezza prima dell’inizio dello spettacolo. Vendita on-line suwww.vivaticket.it

LINK UTILI:

Domani alle ore 21.21 al Teatro Miela come sempre il

PUPKIN KABARETT

La compagnia più instabile della Venezia Giulia e forse ormai di tutto il Nord Est, si ripresenta con svizzera puntualità all’appuntamento quindicinale del lunedì alternativo.
Monologhi frizzanti, riflessioni riflesse, opinioni mai richieste, attendibili rassegne stampa, canzoni plagiate e personaggi famosi il tutto sul palco del Pupkin Kabarett.
La Niente Band al gran completo proporrà alcuni brani di ONE MORE PUPKIN!

Per maggiori informazioni Teatro Miela (fonte delle info e foto)


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci