Trieste…che spettacolo!

Archive for aprile 17th, 2011

Il 20 aprile al Teatro Miela continua FILM OUTLET con la proiezione del film:

HIMALAYA, LE CHEMIN DU CIEL

di Marianne Chaud
Francia, 2008, col., 52′, versione originale sott.it.

Ambientato nell’arido e maestoso paesaggio delle montagne innevate dello Zanskar, la valle situata a 4000 metri d’altitudine in India, il film racconta la storia dei monaci bambini, ed in particolare di Kenrap, un bimbo di otto anni che da quando ne aveva cinque è stato riconosciuto come la reincarnazione di un anziano monaco. Nelle stanze del monastero di Phukthal, a partire dalla toilette mattutina con l’acqua a -20°, durante il corso di filosofia, mentre lava i piatti o gioca con gli amici, fino ai pochi giorni di vacanza che trascorre in famiglia, la regista lo segue, parla con lui, si fa raccontare la sua vita. Si delinea così il ritratto di un bambino giocoso e felice, ma allo stesso tempo convinto di essere un vecchio saggio. Un’importante testimonianza sulla vita quotidiana dei monaci buddisti.
Premio Genziana d’Oro come miglior film al Trento Film Festival 2010.

In collaborazione con la Fondazione Cineteca Italiana (Milano).

Sarà presente in sala Giulia Niccolai, monaca buddista, per un incontro con il pubblico alle ore 20.

LINK UTILI:

Annunci

19 e 20 aprile torna al Politeama Rossetti:

OBLIVION SHOW

Regia: Gioele Dix
Produzione: Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, The Blue Apple
Interpreti: Gli Oblivion ( Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli )

Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli: gli Oblivion, gli artisti “più cliccati del web”!
Ma ormai sono anche da annoverare fra i più applauditi nelle sale teatrali italiane dove spopola il loro Oblivion Show. Ormai è “storia” l’originalissima genesi dello spettacolo, alcuni frammenti del quale (fra cui l’esilarante I Promessi Sposi in 10 minuti) hanno registrato un numero incredibile di contatti su Youtube, migliaia di link e commenti su Facebook… Da lì alle platee affollate il passo è stato breve, grazie alla loro bravura, alla simpatia, all’esuberanza creativa.
Lo conferma il loro regista, Gioele Dix: «È un piacere dirigerli: sono tutti ottimi cantanti, solidi sul piano tecnico e musicalmente versatili. Il loro repertorio spazia dal classico al pop, passano con disinvoltura dal canto gregoriano al rap, sono melodici e jazz.
Ed è proprio il gusto per la contaminazione, unito all’innata vocazione per il palcoscenico, a renderli speciali». Infatti, dal Quartetto Cetra ai Monty Python, ogni ispirazione è buona per affinare la formula degli Oblivion, che dalle canzoni “prese a cazzotti” alle parodie, regalano serate divertenti e di alta qualità.
Prodotto dal Teatro Stabile regionale e da The Blue Apple, il loro irresistibile cabaret ritorna nuovamente in cartellone dopo aver regalato serate esilaranti e rigorosamente “sold out” nella scorsa stagione e nell’ambito della rassegna al Castello di San Giusto.

LINK UTILI:


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci