Trieste…che spettacolo!

3 giugno 2011: ViSIBILEINVISIBILE

Posted on: 3 giugno 2011

Questa sera al Teatro Stabile Sloveno replica fuori abbonamento di

ViSIBILEINVISIBILE

spettacolo di balletto del Teatro nazionale Opera e balletto di Ljubljana

coreografie: I. Mukhamedov, J. Arques in G. Balanchine
l’orchestra del Teatro nazionale è diretta da Marko Ozbič

La stagione del Teatro Stabile Sloveno sta volgendo al termine nel segno di grandi eventi.
VISIBILEINVISIBILE è il titolo della produzione che il teatro di Ljubljana sta mettendo in scena in questi giorni sul palcoscenico del teatro di via Petronio. A causa di lavori di restauro della sede dell’Opera di Ljubljana, il teatro nazionale sloveno è costretto infatti a far ospitare le proprie produzioni di questa stagione in diverse sedi e il Teatro Stabile Sloveno in collaborazione con l’istituto Glasbena matica ha scelto di ospitare un evento che ha un significato particolare per il pubblico triestino, trattandosi della prima collaborazione del direttore originario di Trieste Marko Ozbič con l’importante istituzione slovena.
Ozbič ha studiato composizione e direzione alla Hochschule für Musik di Vienna, città dove ha iniziato la propria carriera alla direzione del prestigioso coro dei Wiener Sängerknaben, assumendo poi la direzione del Wiener Jeunesse Chor. Dal 1999 al 2005 ha lavorato alla Staatsoper di Vienna, dove ha collaborato con direttori di fama mondiale. In seguito è stato per diversi anni maestro del coro al Teatro San Carlo di Napoli. Nel 2009 ha ottenuto il punteggio più alto alla prima edizione del concorso per giovani direttori d’orchestra Victor de Sabata, promosso dal Teatro Verdi di Trieste.
La sua prima collaborazione con un’istituzione operistica slovena si realizzerà nel segno della danza con uno spettacolo in forma di trittico. La prima parte, Septet su musiche tratte dall’opera Francesca da Rimini di Ambroise Thomas, è stata coreografata da Irek Mukhamedov per sette danzatori.
La seconda parte sarà la prima mondiale di Miniature su una suite per archi di Marijan Lipovšek; la coreografia per otto danzatori è stata firmata da Juanjo Arques che combina attraverso la musica diversi stati d’animo e li collega in maniera associativa a diversi significati. La base dell’ispirazione è stato lo stile del compositore sloveno, nel quale si riflettono influssi del neoclassicismo, del neoromanticismo e dell’espressionismo. Il fine di questa creazione è l’illustrazione di un sentimento di identità nazionale slovena, collegata dall’altra parte all’identità internazionale del linguaggio della danza.
La serata verrà chiusa in tono classico dalla Serenade su musiche di Čajkovski con le coreografie del primo balletto realizzato da George Balanchine nel 1952 negli Stati Uniti e che è diventato una coreografia capitale, entrata nel repertorio di innumerevoli compagnie di balletto in tutto il mondo. Nel trittico saranno impegnati i solisti della compagnia di ballo e l’orchestra dell’Opera di Ljubljana.
.
Per maggiori informazioni e prezzi Teatro Stabile Sloveno (fonte delle info e foto)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: