Trieste…che spettacolo!

2 e 3 agosto 2011: Buone vacanze Trilogia con muro, borsa e bambino

Posted on: 28 luglio 2011

Sul palco del Teatrino Franco e Franca Basaglia, il 2 e 3 agosto alle ore 21.00, Maurizio Zacchigna in tre diversi monologhi scritti appositamente da Carlo Tolazzi e con la regia di Marcela Serli.

Buone vacanze Trilogia con muro, borsa e bambino

spettacolo che La Contrada presenterà, al suo debutto nazionale, per la rassegna Open Door Teatri a Teatro, promossa dalla Provincia di Trieste.

Avere a che fare con un bambino è o dovrebbe essere per un adulto un’esperienza assolutamente

unica. Che sia nostro figlio, un nipote, uno scolaro, uno sconosciuto che intercettiamo in una

frazione della nostra vita, un bambino è sempre la cartina al tornasole della nostra capacità di

amare, ovvero della struttura affettiva raggiunta da un adulto.

Oggi la società degli adulti non pone i bambini al suo centro, non ce la fa per un milione di motivi

che sfuggono probabilmente alla responsabilità del singolo; si permette invece che li ponga il “mercato”, che inevitabilmente ai bambini di una società opulenta pensa fin troppo. È infatti con la delega al prodotto acquistabile, con il ricorso diffusissimo agli animatori di feste di compleanno, con l’esposizione alla “pedagogia” televisiva, con l’iscrizione talvolta ossessiva a corsi di ogni tipo che l’adulto surroga la propria mancanza di tempo e soprattutto di fantasia. Il contributo di creatività rivolta ai bambini proviene perciò da entità troppo spesso esterne alla loro sfera affettiva

quotidiana.

Buone vacanze non tenta di dare soluzioni preconfezionate: affidandosi allo straordinario potere

del teatro cerca solo di offrire agli adulti un momento prezioso di sosta, libero e denso di emozioni, che favorisca il riaffiorare di sensazioni lontane e il recupero di istinti creativi, di conoscenze e abilità sopite da poter condividere con i bambini della loro vita. Per costruire un mondo sentimentalmente meno analfabeta di quello attuale.

 

Ho chiesto a Carlo Tolazzi di pensare a tre storie

che avessero per protagonista un bambino. Poi,

volevo che in ciascuna delle tre storie comparissero

una borsa, che serve a contenere, a portare, a

nascondere… beh, si vedrà! E un muro, che può

certo avere l’utilità di separare un di qua da un di

, ma intanto è perfetto per farci anche un sacco

di altre cose.

(Maurizio Zacchigna)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

luglio: 2011
L M M G V S D
« Giu   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

VISITE

iscrizione a Paperblog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: