Trieste…che spettacolo!

Archive for ottobre 2011

Sarà il Teatrino Franco e Franca Basaglia del Parco di San Giovanni (Via E.Weiss, 13) ad ospitare la nuova e ormai 27sima Stagione del
Teatro in Dialetto Triestino. Quest’anno infatti L’Armonia ha dovuto trasferirsi dalla tradizionale location di via Anianan per l’impossibilità di mettere a disposizione del pubblico l’area da sempre adibita a parcheggio a causa di lavori. Questo non ha fermato la passione e il brio di chi ama il teatro e il patrimonio culturale di Trieste, rappresentato appunto dal suo dialetto, e in collaborazione con la Provincia di Trieste si è trovata una soluzione. “Lasciare la strada vecchia per la nuova è sempre una sfida contro il tempo e gli eventi, purtroppo non c’era alternativa” afferma un po’ rammaricato il Presidente de L’Armonia Bruno Cappelletti “grazie all’Amministrazione Provinciale che ci è stata vicina e ci incoraggia a continuare il nostro lavoro affrontiamo però con rinnovato entusiasmo una nuova avventura, certi che il sostegno dei nostri affezionati amici non ci mancherà”. Il nuovo calendario vede 9 divertenti commedie che accompagneranno e strapperanno un sorriso agli spettatori per i prossimi sei mesi

  • 7-8-9 / 14-15-16 ottobre 2011 “Quiproquo” da un’idea di Aldo Nicolaj – commedia in dialetto triestino di Marisa Gregori e Silvia Grezzi – regia di Silvia Grezzi
  • 21-22-23 /28-29-30 ottobre 2011 Acorus Lain commedia musicale in due atti di Stefano Volo
  • 04-05-06 /11-12-13 novembre 2011 “Una cheba de matti” testo e regia di Bruno Cappelletti
  • 18-19-20/25-26-27 novembre 2011 Ma…chi te son ti? regia Luciano Volpi
  • 13-14-15 /20-21-22 gennaio 2012 “Tre strani Nadai” regia Riccardo Fortuna
  • 27-28-29 gennaio 2012 03-04-05 febbraio 2012 Quella strana … malattia regia di Paolo Pipan
  • 10-11-12 /17-18-19 febbraio 2012 Più Sorzi che trapole regia di Nevio Eramo
  • 24-25-26 /2-3-4- marzo 2012 Cladestin a Bordo regia Paolo Dalfovo
  • 09-10-11/16 -17 -18 marzo 2012 Fantasmi. Amore e … Valeriana regia Julian Sgherla

Da ricordare anche il consueto appuntamento con il Festival Internazionale Ave Ninchi che raggiunge questo
dicembre la sua 19sima edizione e che presenterà al Teatro Miela i migliori spettacoli amatoriali proposti nel corso dell’anno 2011 nei dialetti giuliani, istro-veneti e veneti. Ottime notizie sul fronte abbonamento; anche quest’anno
infatti, in barba alla crisi, l’Associazione ha deciso di non aumentare i prezzi e di rinunciare all’abbonamento intero per offrire a tutti un unico abbonamento ridotto al prezzo di E 57,00. Per maggiori informazioni tel 040.660428 o www.teatroarmonia.it (la domenica bus
apposito da Piazzale Gioberti Linea 12-Teatrino)

Salgono a 13 i titoli in cartellone quest’anno alla Contrada-Teatro Stabile di Trieste nella nuova Stagione di Prosa, presentata oggi al Teatro Orazio Bobbio. Il programma prevede tre produzioni dello Stabile privato triestino e dieci spettacoli in ospitalita’, selezionati tra le migliori compagnie nazionali in un cartellone che alterna commedie brillanti, spettacoli musicali, drammi contemporanei e classici.

– SVOLA CICOGNA: dal 14 al 23 ottobre 2011

– LA VERITà: dall’11 al 13 novembre 2011

– L’ABERRAZIONE DELLE STELLE FISSE: dal 25 novembre al 4 dicembre 2011

– STANNO SUONANDO LA NOSTRA CANZONE: dal 9 al 13 dicembre 2011

– GIN GAME: dal 13 al 22 gennaio 2012

– LA BOTTEGA DEL CAFFè: dal 27 gennaio al 5 febbraio 2012

– IL CATALOGO. AIDE MEMOIRE: dal 10 al 12 febbraio 2012

– L’ASTICE AL VELENO: dal 24 al 28 febbraio 2012

– PICCOLI CRIMINI CONIUGALI: dal 2 al 6 marzo 2012

– VARIE ETà: dal 9 all’11 marzo 2012

– IL MARE: dal 16 al 25 marzo 2012

– NIENTE PROGETTI PER IL FUTURO: dal 30 marzo al 1 aprile 2012

– L’APPARENZA INGANNA: dal 13 al 22 aprile 2012

Fonte: La Contrada

 

La Stagione Lirica e di Balletto 2012 della Fondazione lirica triestina si articolerà in nove appuntamenti programmati, per la prima volta nella storia del teatro triestino, nell’arco dell’anno solare vero e proprio. Da gennaio a dicembre 2012 il “Verdi” metterà in scena sei spettacoli d’opera, due di danza, un musical in prima mondiale. Una programmazione tra tradizione e innovazione per un cartellone che si arricchisce di una molteplicità di apporti e tradizioni diverse, anche alla ricerca di raffinatissime novità. il richiamo alla tradizione si realizza con la proposta di opere di autori della più grande stagione del melodramma italiano e del Belcanto: da Gaetano Donizetti (Anna Bolena) a Gioachino Rossini (Il Barbiere di Siviglia); da Giuseppe Verdi (Rigoletto, in un nuovo allestimento della fondazione triestina e La battaglia di Legnano) a Pietro Mascagni ( l’Amico Fritz) e Giacomo Puccini (La Boheme). L’apertura al nuovo invece è data dalla proposta di spettacoli assolutamente originali o addirittura in prima mondiale: Cercando Picasso con Giorgio Albertazzi protagonista del ruolo del grande pittore; il musical C’est ainsi (Proprio così), proposta inedita che Luigi Pirandello ha scritto per l’America dei ruggenti Anni Trenta e che, rimasta inedita, sarà proposto in prima mondiale assoluta durante l’estate prossima. Due gli spettacoli di danza, il già citato Cercando Picasso che avrà in palcoscenico la straordinaria Martha Graham Dance Company e un balletto come La bella addormentata, scelto nell’ambito della migliore tradizione classica.I due teatri regionali Teatro Verdi di Pordenone e Teatro Giovanni da Udine di Udine ospiteranno nel loro cartellone teatrale 2012 alcune repliche della Boheme allestita dalla Fondazione lirica triestina per questa stagione teatrale

Anna Bolena: Martedì 17 gennaio; repliche: 18, 20, 22, 24, 27 e 28 gennaio.

Cercando Picasso : l’1, 8, 9,10, 11, 12 febbraio per gli abbonati del “Verdi” e il 2, 3, 4, 5 e 7 febbraio per gli abbonati del Rossetti.

La battaglia di Legnano: il 25, 26, 28, 29 febbraio, 2 e 3 marzo

Rigoletto: il 17 marzo con repliche il 18, 20, 21, 22, 23, 24, 25 e il 27 marzo ( tre recite fuori abbonamento)

La Boheme: 13, 15, 17, 18, 20, 21, 22, 24, 26 aprile ( tre fuori abbonamento). Due trasferte in programma: al Giovanni da Udine l’8 maggio e al Teatro Giuseppe Verdi di Pordenone il 18 maggio.

l’Amico Fritzcommedia: 17 maggio e si replica il 20, 22, 23, 25, 26 maggio

C’est ainsi: 28, 29, 30 giugno, 1, 3, 4 luglio 2012.

Il Barbiere di Siviglia: 24 novembre con repliche il 25, 27, 28, 30 novembre, 1, 4, 6 dicembre (ultime due recite fuori abbonamento)

La bella Addormentata: Il 14 dicembre con repliche il 15 (doppio spettacolo), 16, 18, 19 dicembre

Partendo dalla considerazione che la lirica non è un settore della musica esclusivo o riservato a pochi eletti, e che il teatro d’opera è di tutti, ma soprattutto aperto a tutti, il “Verdi” apre le porte e si rivolge a chi non ha mai avuto occasione di apprezzare la bellezza di questa arte; è questo il pubblico a cui con grande entusiasmo e interesse è rivolta l’offerta del Teatro. Convinti della necessità di un ricambio anche generazionale, ecco a questo pubblico ci si rivolge con lo stesso impegno con cui il “Verdi” si rivolge al pubblico degli affezionati abbonati e al pubblico dei Giovani ai quali sono riservate particolari condizioni di abbonamento, biglietti a prezzi decisamente convenienti, iniziative studiate per loro e con loro, percorsi didattici, concerti nelle scuole e all’università, prove aperte anche di scena, conferenze di approfondimento per un approccio più cosciente e preparato allo spettacolo. A queste iniziative collaterali, si aggiungeranno le prolusioni alle opere, le prove aperte e la nuova iniziativa delle esposizioni d’arte dedicate a personalità dell’arte contemporanea e curate dell’Associazione Juliet che si terranno in occasione delle “prime” nel foyer del teatro Verdi. In questa prossima stagione si intende anche incrementare lo sbigliettamento con l’ offerta una nuova opportunità, rarissima in precedenza al “Verdi”, di recite fuori abbonamento.

Dopo la programmazione estiva del Festival Internazionale dell’Operetta, l’attività artistica della Fondazione Teatro Lirico
“Giuseppe Verdi” riprende con la Stagione Sinfonica 2011, appuntamento annuale con il grande repertorio concertistico che
tradizionalmente si svolge sul palcoscenico del Teatro Verdi tra settembre e novembre. La Stagione Sinfonica si compone di nove concerti con due esecuzioni (una serale e una pomeridiana) al Teatro Verdi di Trieste e, a conferma della pluridecennale collaborazione tra le due istituzioni, una esecuzione serale di quattro appuntamenti al Teatro Verdi di Pordenone, per un totale di complessive 22 esecuzioni sinfoniche.

Nel corso della Stagione gli organici stabili dell’Orchestra e del Coro del Teatro Verdi di Trieste saranno guidati da illustri direttori e
accompagneranno solisti scelti tra i più rinomati interpreti, in particolare giovani, del panorama sinfonico attuale. Sul palco del “Verdi” si
avvicenderanno così grandi direttori, alcuni già noti al pubblico, come Stefano Ranzani e Donato Renzetti da molti anni ospiti delle stagioni liriche e sinfoniche del teatro triestino, Boris Brott che ha diretto con grande successo l’opera Samson et Dalila nel 2011 e il giovane Francesco Lanzillotta, direttore dell’Opera da tre soldi nell’ambito del Festival dell’Operetta. Anche il M° Corrado Rovaris, direttore
musicale della Philadelphia Opera Company e attivo con le maggiori istituzioni musicali italiane ed estere, già dalla passata stagione è noto al pubblico del “Verdi”. Al M° Rovaris è affidata la direzione dei due concerti conclusivi della rassegna. Debuttano invece i direttori Gaetano
D’Espinosa, Paul Chiang
e Wayne Marshall. E debutta anche il M° Paolo Vero, neo insediato direttore del Coro stabile del Teatro Verdi.

Strumenti solisti impegnati nell’esecuzione dei concerti sono: Lara St. John (violino) al suo debutto al “Verdi”e
alcune prime parti dell’Orchestra stabile del Teatro Verdi: Paola Fundarò (oboe), Matteo Rivi (fagotto), Jacopo Francini (già primo
violoncello); solisti di canto sono Sara Galli e Alisa Zinovjeva (soprani), Tiziana Carraro (mezzosoprano), Annika Kaschenz
(contralto), Giuseppe Talamo (tenore) e Luca Dall’Amico (basso).

L’intensa programmazione della rassegna si aprirà sul Classicismo settecentesco con un omaggio al genio di Wolfgang Amadeus Mozart per spaziare poi nel repertorio sinfonico del Romanticismo ottocentesco, di cui saranno eseguiti alcuni capolavori, e del primo Novecento non solo europeo ma anche americano, con la presentazione di alcune composizioni di rara esecuzione o in prima esecuzione europea al “Verdi”.

Il 2011 è anche anno di grandi celebrazioni e quindi doverosamente si è posta particolare attenzione a ricordare grandi figure del
sinfonismo europeo, di cui quest’anno ricorrono gli anniversari della nascita o della morte.

CONCERTI:

–         16 e l7 settembre: Ouverture dalle “Nozze di Figaro, ossia La folle giornata” , la Sinfonia K.550 in Sol minore (Mozart),  La Sinfonia n. 4 in mi minore op.98 ( Johannes Brahms)

–   30 settembre e l’1 ottobre: Sinfonia n. 2 in Re maggiore op.73 (Johannes Brahms), “Tasso, lamento e trionfo”  (Franz Liszt)

–   7 e 8 ottobre: Ouverture “Coriolano”, Settima Sinfonia in La maggiore op. 92,” (Ludwig vanBeethoven) – Concerto in Si bem. Maggiore per fagotto e orchestra (Mozart).

–   14 e 15 ottobre: Chichester Psalms su testi di estrazione biblica per coro, voce solista e orchestra (Leonard Bernstein), “Le Variations on an Original Theme”  (Edward Elgar)

–  21 e 22 ottobre: Ouverture da Girl Crazy e da Of Thee I Sing , il Concerto in faper pianoforte e orchestra , Porgy and Bess (George Gershwin), A Symphonic Picture

–  28 e 29 ottobre: Nänie op.82 per coro e orchestra(Johannes Brahms), “Totentanz” (danza macabra) . “Dante – Symphonie” per coro femminile e orchestra( Liszt), “Resurrezione” per coro, orchestra e voci soliste (Mahler)

–  11 e 12 novembre: Stabat Mater op. 58 per voci soliste, coro e orchestra (Antonín
Dvořák)

– 18 e 19 novembre: Prima Sinfonia, in Do minore op.68 (Johannes Brahms), Concerto per violoncello e orchestra n. 1 (Nino Rota)

La campagna abbonamenti è iniziata giovedì 28 luglio 2011.
Sono confermate le tipologie di abbonamento: turno A serale e turno B pomeridiano. le riduzioni abituali e la formula del Last minute con la
riduzione del prezzo del biglietto al 50% per il turno pomeridano B a partire da un’ora prima del concerto.

Si confermano anche le formule di abbonamento e di vendita per i giovani. In particolare la Carta Giovani riservata ai
giovani under 26 anni; il posto giovani per tutti i concerti al prezzo di € 5,00 e la promozione “sinfonica junior” per i giovani
under 16 che potranno acquistare i biglietti per tutti i concerti del turno B (pomeridiano) al prezzo di €5,00 per tutti gli ordini di posto. Questo
prezzo sarà applicato anche ad un adulto accompagnatore.

La vendita dei biglietti per tutti i concerti è iniziata martedì 6 settembre 1011.

Biglietteria del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste :
da martedì a venerdì: ore 8.30 -12.30 e 15.30 -19 : sabato ore 9 – 16 e
comunque un’ora prima dell’inizio del concerto; domenica e lunedì chiuso.
Numero verde 800 090373 Fax +39 040 6722 249

 


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

ottobre: 2011
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

VISITE

iscrizione a Paperblog