Trieste…che spettacolo!

Archive for the ‘Barcaccia’ Category

Domenica 17 aprile ultimo appuntamento con la stagione teatrale della Barcaccia con lo spettacolo:

CECCO BEPPE BRONTOLON

di Carlo Fortuna

Regia di Giorgio Fortuna

LA BARCACCIA – U.I.L.T. (TS)

La commedia ruota attorno alle vicende di unafamiglia della borghesia triestina, di fine ottocento, fedele all’impero austroungarico. In queitempi l’organizzazione del mondo è divisa incoloro che sottomettono, perché posseggono ildenaro, e in coloro che sono sottomessi perchénon lo posseggono. I primi, devono fare in modoche i secondi non abbiano mai la capacità e lapossibilità di accumulare ricchezze, da questoemergono i caratteri degli uomini e delle donne,gli astii e gli odi, le disavventure e le incomprensioni. Ma tutti a parte sior Cesco e tutti coloroche sono legati  a lui verranno spazzati via dalnuovo secolo che sta per iniziare e dalle idee progressiste che tanta luce diversa getteranno sullavita quotidiana. Infatti ci troviamo al primo sciopero generale dei fuochisti del Lloyd del 1902.

Per maggiori informazioni La Barcaccia (fonte delle info e foto)

Ultimo appuntamento con la stagione teatrale dell’Armonia!!!

Dal 25 marzo al 3 aprile andrà in scena lo spettacolo:

QUEL CHE VA DRENTO… GA DE VIGNIR FORA

di Agostino Tommasi

regia di Julian Sgherla

Chi l’avrebbe mai detto che perfino l’avarizia potesse diventare un’arte? E’ il caso di una famiglia nella quale i fratelli hanno ereditato questa caratteristica dal padre… ma ciascuno a modo suo. E se singolarmente appaiono incompleti, insieme sono in grado di creare una sinfonia incredibile di aridità morale e materiale. Ma saranno messi a dura prova dalla spudorata allegria di un vagabondo poeta e gentiluomo che si trova, suo malgrado, ad ospitare al suo interno un inestimabile gioiello, attirando così su di sè le mire degli avaracci, consci del fatto che “…tutto ciò che entra, prima o poi dovrà uscire”!

Per maggiori informazioni L\’Armonia (fonte delle info e foto)

Il 19 e 20 marzo La Barcaccia presenta:

LA CENA DEI CRETINI

di Francis Veber

traduzione di Filippo Ottoni

Regia di Roby De Tomas

LA FILODRAMMATICA DI LAIVESU.I.L.T. (BZ)

Ogni mercoledì un gruppo di professionistidell’alta borghesia parigina si riunisce per unacena/scommessa dove ognuno dei convitatideve presentarsi accompagnato da una persona che può essere definita “un perfetto cretino”. LA CENA DEI CRETINI è uno degli esempimeglio riusciti di come una storiella simpaticae intelligente possa affrontare il tema dellapresunta superiorità di persone fastidiosamente ricche e ciniche nei confronti di quellecomuni; magari con le proprie fisse, ma genuine e sincere. Questa volta l’invitato rovineràtutti i piani di divertimento dell’anfitrione.Morale: meglio essere cretini dal cuore puro che intelligenti ma senza scrupoli e dispostisolo ad usare il prossimo per puro divertimento.

Per maggiori informazioni La Barcaccia (fonte delle info e foto)

Dal 26 febbraio al 13 marzo la Barcaccia propone 6 appuntamenti con lo spettacolo

25 ANNI DOPO

di Walter Basso e Giorgio Fortuna

Regia di Giorgio Fortuna

LA BARCACCIA – U.I.L.T. (TS)

Ormai, di anni dal famoso sessant’otto ne sono

passati tanti, ma sembra che per la scuola tutto si

sia fermato o meglio, non sia cambiato nulla.

Tanti problemi … scuola pubblica, scuola privata,

riforma Gelmini …

Si trovano in questa situazione i giovani di una

famiglia “sessant’ottina” che vogliono contestare

il sistema scioperando ossia … marinando la

scuola e a questo punto tutto si anima in un

andirivieni di situazioni dove si ritrovano professori,

genitori, studenti e un bidello in una storia

che vi farà pensare ma anche ridere con un finale

tutto da scoprire.

Per maggiori informazioni La Barcaccia (fonte delle info)

Il 13 febbraio alle 17.30 La Barcaccia presenta:

HARVEY

di Mary Chase

Regia di Renato Biroli e Andrea Di Clemente

MICROMEGA – U.I.L.T. (VR)

Chi non conosce Harvey?

Forse non tutti… e per chi non lo conoscesse, Harvey…è un grosso coniglio bianco alto un metro e ottantasette centimetri! “Harvey” nasce nel 1943, dalla penna della scrittrice americana Mary Chase, debutta a Broadway lo stesso anno e nel 1944 fece vincere il premio Pulitzer alla sua autrice. Realizzerà, dopo 7 anni di repliche a Broadway, 1775 repliche! Si narrano le vicissitudini di Elwood P. Dowd, un simpatico e generoso gentiluomo di mezza età, assolutamente innocuo e

incapace di far male ad una mosca, che affascina le donne per la sua cortesia e che rimane simpatico agli uomini per la sua spontaneità. Elwood però… e’ convinto di essere accompagnato da un grande coniglio bianco, Harvey appunto, che egli presenta regolarmente

a chiunque gli capiti sotto tiro. La sorella Veta e la nipote, stremate dall’imbarazzo e dal disagio a cui Elwood le sottopone e desiderose di una vita più normale, tentano in tutti i modi di farlo rinsavire! Una commedia che dalle prime battute e sino al termine coinvolge il pubblico con i suoi innumerevoli colpi di scena ed equivoci. Un testo che si può solo amare sin dalla prima lettura per quanto sia poetico, divertente e profondo allo stesso tempo!

“C’è chi ha occhi e non vede, l’ho notato spesso!”

(Elwood P. Dowd)

Per maggiori informazioni La Barcaccia (fonte delle info e foto qui sopra)

Il 6 febbraio 2011 alle ore 17.30 La Barcaccia presenta:

IL DIAVOLO E L’ACQUA SANTA

testo e regia di Armando Carrara

LA BUCA DEL DIAVOLO (TV)

Difficile spiegare cosa era per noi Don Giuseppe… Luiin paradiso ci avrebbe cacciato per forza, con rabbia,come a chiudere dentro al recinto delle bestie testarde…E poi quando ti andavi a confessare ti dava lapace dell’anima uno che ti dice, con quell’autorità, tiassolvo, va in pace. Io penso che era una religione chefaceva forte la nostra gente, la quale altrimenti sarebbestata molto più infelice.. Imparate a non giudicaremai i balordi e i poveri che forse sono tra i migliori cheabbiamo.Il diario di un curato di campagna alle prese con i contadinie i montanari di un veneto ormai remotissimo asoli pochi decenni di distanza. Lo spettacolo nasceprima di tutto da un profondo rispetto verso un passatonel quale si possono leggere sia le radici di un benessererecente, quanto le preoccupazioni e le ansie chequesto benessere accompagnano. La voce di un ‘DonGiuseppe’ ideale si fa sentire dal pulpito, forte ed autorevole,umana e investita di una missione di ‘pastore’intesa quasi letteralmente. Ad essa fanno da contrastole voci dei parrocchiani in confessione, le lettere deiparrocchiani emigrati, in un mosaico di storie con la sminuscola ricamare col filo della memoria. Ne risultauna cultura in cui il rapporto con Dio è un terminecostante di riferimento in una esistenza a stretto contattocon bisogni ed elementi primari, umido e secco,donne ed uomini, piante ed animali, vita e morte.

Per maggiori informazioni di info sullo spettacolo La Barcaccia (fonte delle info e foto qui sopra)

Il 23 gennaio 2011 al Teatro dei Salesiani La Barcaccia presenta:

PROVACI ANCORA, SAM

di Woody Allen

traduzione di Pier Francesco Paolini

Regia di Gianni Della Libera

LA COLONNA INFAME – U.I.L.T. (TV)

Allan Felix, nevrotico critico cinematografico, èstato abbandonato dalla moglie Nancy. I suoidue amici, Linda e Dick Christie, cercano di convincerlo a tentare di ricostruirsi una vita sentimentale,frequentando altre donne. Lo accompagnain questa disperata conquista di normalità,il mito di Humprey Bogart, che con suggerimentie consigli, cerca di aiutarlo a superare lasua insicurezza. Allan, per far colpo sulle donnepresentategli dagli amici, non fa altro che indossaresempre una maschera cercando di apparire sexy, disinvolto e sofisticato con risultati disastrosi per la sua indole fortemente ansiosa ed emotiva.

Per maggiori informazioni La Barcaccia (fonte delle info e foto qui sopra)


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

luglio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

VISITE

iscrizione a Paperblog