Trieste…che spettacolo!

Archive for the ‘MAREMETRAGGIO – DA SERGIO A RUBINI’ Category

Mercoledì 23 giugno al Teatro Miela verranno proiettati dalle ore 20.00 i film:

TUTTO L’AMORE CHE C’È
di Sergio Rubini
con: Sergio Rubini, Gerard Depardieu, Margherita Buy, Damiano Russo, Francesco Cannito, Marcello Introna, Michele Venitucci, Vittoria Puccini
Italia, 2000 – 93’

Uno sperduto paesino della Puglia a metà degli anni settanta. Per i ragazzi del posto la vita scorre tranquilla ed inesorabile verso un destino che appare già segnato. Ma a rompere i precari equilibri è l’arrivo di tre ragazze del Nord, figlie di un ingegnere incaricato della costruzione di una fabbrica, realizzata con i soldi delle sovvenzioni pubbliche. La loro semplice presenza spinge Carlo ed i suoi amici più grandi a progettare qualcosa di diverso per il loro futuro.

LINK UTILI:



MIO COGNATO
di Alessandro Piva
con: Sergio Rubini, Luigi Lo Cascio, Mariangela Arcieri, Alessandra Sarno, Carolina Felline
Italia, 2002 – 90’

Bari, oggi. Al battesimo del nipote, Vito, impiegato tranquillo e pedante, si accorge di aver subito il furto della propria auto. È costretto a chiedere aiuto a suo cognato Toni, un assicuratore dalle ambigue frequentazioni nel sottobosco cittadino. I due passeranno assieme una nottata nei meandri di Bari vecchia, alla ricerca dell’auto rubata e di un rapporto personale che scricchiola. Intanto Toni deve risolvere anche problemi più importanti.

LINK UTILI:

FONTE: TeatroMiela

BUONA VISIONE! 🙂

Stasera al Teatro Miela, sempre per il circolo di film “DA SERGIO A RUBINI” dalle 20.00 verranno proiettati altri due film:

L’AMORE RITORNA
di Sergio Rubini
con: Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio, Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno, Michele Placido
Italia, 2004 – 110’

Luca Florio, attore quarantenne all’apice della carriera sta per debuttare alla regia, quando sul set del film di cui è protagonista è colto da un malore misterioso quanto grave, almeno all’apparenza. Ricoverato, mentre i medici non riescono a diagnosticare il suo male, egli fa un bilancio della propria vita, trovandosi costretto a un serio ripensamento sulla stessa.

LINK UTILI:


UNA PURA FORMALITÀ
di Giuseppe Tornatore
con:
Sergio Rubini, Gerard Depardieu, Roman Polanski, Nicola Di Pinto, Paolo LombardiItalia, 1994 – 110’

Un colpo di pistola e una frenetica corsa notturna fra boschi e strade di campagna sotto la pioggia battente. Un uomo, privo di documenti e in stato confusionale, viene fermato dalla polizia e condotto in uno sperduto e scalcinato commissariato, sito da qualche parte fra le montagne in una zona di confine. Attendendo l’arrivo del commissario, l’uomo dà segni di nervosismo e di un temperamento aggressivo. All’arrivo del commissario, l’uomo pretende il rispetto dei propri diritti: ma ad aggravare la sua posizione contribuisce il fatto che egli, a giudizio del commissario, abbia dichiarato false generalità. L’uomo infatti si presenta come Onoff, un celebre scrittore, che sfortunatamente è anche l’autore preferito dal commissario, al punto che quest’ultimo conosce a memoria molti passi dei suoi romanzi.
Seguirà un lungo ed estenuante interrogatorio che finirà col chiarire tutta la vicenda così come le luci del giorno dipaneranno le ultime ombre di quella notte apparentemente interminabile.

LINK UTILI:

FONTE: TeatroMiela

BUONA VISIONE! 🙂

Domenica 20 giugno appuntamento con “DA SERGIO A RUBINI” al Teatro Miela.

Dalle ore 20.00 verranno proiettati due film italiani:

LA TERRA

di Sergio Rubini
con: Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio, Paolo Briguglia, Emilio Solfrizzi, Massimo Venturiello, Claudia Gerini
Italia, 2006 – 112’

Quattro fratelli sono chiamati a risolvere una controversia legata all’eredità dal padre. Luca, tornato nel suo paese d’origine in Puglia, dopo molti anni di assenza, incontra così i suoi due fratelli, Michele e Mario, e il fratellastro Aldo. Mentre riemergono antiche ferite e contrasti insanabili, Luca scopre che tutti i suoi fratelli sono invischiati nei giri d’affari poco puliti di Tonino, un usuraio che sta diventando un boss molto potente…

LINK UTILI:

AL LUPO AL LUPO

di Carlo Verdone
Sergio Rubini, Carlo Verdone, Francesca Neri, Maria Mercader
Italia, 1992 – 114’

Vanni, Gregorio e Livia, tre fratelli molto diversi tra loro, dopo un passato di invidie, bisticci e recriminazioni si ritrovano quando Mario, il loro padre, uno scultore e poeta famoso, sparisce all’improvviso costringendo i figli a mettersi sulle sue tracce…

LINK UTILI:

BUONA VISIONE! 🙂


Sabato 19 giugno nuovo appuntamento con “DA SERGIO A RUBINI” al Teatro Miela

Dalle ore 20.00 in poi infatti verranno proiettati altri due bei film:

COLPO D’OCCHIO

di Sergio Rubini
con: Sergio Rubini, Riccardo Scamarcio, Vittoria Puccini, Richard Sammel
Italia, 2008 – 110’
Adrian è un giovane scultore di provincia desideroso di affermare il suo talento nel mondo artistico. Fin dalla sua prima esposizione nella Capitale, la sua personalità balza agli occhi di Gloria, una giovane studiosa d’arte alla ricerca del “suo” artista. Ma un altro critico s’innamora del lavoro di Adrian: Lulli, un intellettuale di fama internazionale. Ma un’ombra minaccia l’ascesa del giovane: in occasione della presentazione della mostra che lo consacrerà come artista, Gloria scopre che l’opera da lui presentata nasconde uno scandaloso segreto

LINK UTILI:

IL GRANDE BLEK

di Sergio Rubini
con: Sergio Rubini, Riccardo Scamarcio, Vittoria Puccini, Richard Sammel
Italia, 2008 – 110

In una notte del 1973, Yuri attende alla stazione di Ascoli Piceno il treno che lo porterà a lavorare e vivere altrove. Nell’attesa, riepiloga gli anni dell’infanzia e adolescenza, trascorsi con la madre sempre affettuosa e loquace, con il fratello maggiore Marco e con la sorellina Claudia, cui Yuri è molto legato. Tornano alla memoria mille piccoli avvenimenti e i volti degli amici e compagni di scuola, mentre nell’animo del partente risuonano echi, che ora gli sembrano lieti e dolci per la più grande parte: la propria passione per i fumetti (soprattutto per l’eroe chiamato “il grande Blek”), le corse in lambretta con Marco, quello stranissimo amico Razzo, il suo compagno Antonio, segretamente innamorato di Claudia, e poi qualche festa nella tranquilla vita di provincia. Mentre il treno è in arrivo restano a Yuri i ricordi, molte speranze deluse e brandelli di sogni, davanti ad un avvenire incerto e confuso.

LINK UTILI:

FONTE: TeatroMiela

BUONA VISIONE 🙂

Per gli amanti del cinema passato e recente…grande occasione venerdì 18 giugno al Teatro Miela!

Dalle ore 20.00 verranno infatti proiettati i film:

L’UOMO NERO

di Sergio Rubini

con: Sergio Rubini, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Fabrizio Gifuni, Guido Giaquinto, Margherita Buy, Anna FalchiItalia, 2009 – 116’
Gabriele Rossetti torna in un paesino della Puglia per l’estremo saluto al padre morente, Ernesto. Le ultime parole dell’anziano risvegliano in lui il ricordo di un episodio lontano nel tempo di quando era bambino negli anni ’60 e viveva con il padre, capostazione della ferrovia locale con aspirazioni artistiche, la madre Franca, insegnante, e lo zio Pinuccio, giovane fratello di Franca. Solo quando il Gabriele adulto dovrà occuparsi della sepoltura del vecchio genitore e passerà la notte nella casa della sua infanzia, scoprirà una verità fino ad allora inimmaginata che modificherà profondamente la prospettiva da cui ha sempre guardato suo padre.

LINK UTILI:


L’INTERVISTA

di Federico Fellini
con: Sergio Rubini, Anita Ekberg, Marcello Mastroianni, Federico Fellini
Italia, 1987 – 105’


Per aderire alle richieste di una troupe televisiva giapponese, Federico Fellini si lascia intervistare nel quadro di Cinecittà, laddove, nel 1940, arrivò come cronista sprovveduto e frastornato per un “pezzo” su di una diva dell’epoca. L’occasione è buona per far rivivere quegli anni e quel mondo, colorito e vociante, che è il mondo dello spettacolo, in un viaggio nella memoria venato di nostalgia. Tutti lavorano con il regista, operatori, tecnici, attrezzisti, scenografi, assistenti vari e comparse, in una sostanziale e producente unità di intenti. Ora quei tempi sono passati, Anita Ekberg e Marcello Mastroianni rivedono loro stessi nella celebre sequenza della Fontana di Trevi nella “Dolce vita”, mentre i teatri di posa ci appaiono minacciosamente circondati da casermoni di cemento e perennemente aggrediti dalle antenne televisive. Eppure, tutta la gente del Cinema è ancora lì, rumorosa, tenace ma anche allegra, per lavorare con Fellini e per il Cinema.

LINK UTILI:

FONTE: TeatroMiela (da cui info e immagine)

BUONA VISIONE A TUTTI! 🙂


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

luglio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

VISITE

iscrizione a Paperblog