Trieste…che spettacolo!

Archive for the ‘TRIESTE OPERETTA 2010’ Category

Nel programma del Festival dell’Operetta 2010  c’è un appuntamento particolare con un grande artista che la storia dell’operetta l’ha fatta da vero protagonista. E’ Elio Pandolfi con il suo recital:

Operetta mon amour

è un concerto, ma anche un vero e proprio spettacolo. Elio Pandolfi in questo spettacolo  si propone nel ruolo di cantante-attore  e, accompagnato dal pianista Marco Scolastra   si esibirà con la sua straordinaria comunicativa in brani cantati, recitati, strumentali, oltre che in  esilaranti aneddoti, sketchs e imitazioni dei suoi 62 anni di teatro.

Pandolfi-Scolastra

Occasione che vedrà, nel corso della serata, proporre  ad uno ad uno i più grandi nomi di compositori d’operetta:  Lehar,  Kálmán, Strauss jr., Ranzato Costa e Lombardo, Benatzky, Abraham, Gilbert, etc. raccontati anche in forma di schetch esilaranti  come  la Canzone di Sigismondo o cantati  come  O Cin-Ci-Là,  Stanotte  faccio il Parigin,   Arietta di Orlofsky, Furbetta, divetta, ecc.

Lo spettacolo sarà in programma   al Castello di Miramare a Trieste nella splendida  Sala del Trono, lunedì 12 luglio  2010 ore 21 e sarà replicato a Muggia in Piazza del Duomo il 16 luglio, al Castello di Duino il 18 luglio, a San Dorligo della Valle, al Teatro Preseren, il 22 luglio sempre alle ore 21.

LINK UTILI:

  • Per maggiori info sullo spettacolo e sui suoi protagonisti Teatro Verdi (da cui info e imm)
  • biografia Elio Pandolfi
  • sito ufficiale Elio Pandolfi
  • info su Marco Scolastra
  • VIDEO: Elio Pandolfi intervistato da Stella Alfieri
  • VIDEO: dall’ operetta Al Cavallino Bianco di Benatzky, Canzone di sigismondo – Elio Pandolfi, Federica Bragaglia, Francesco Grollo,Marco Scolastra

🙂 🙂 🙂

La splendida cornice del Castello di Miramare ospiterà il 10 luglio alle ore 21.00 per il Festival dell’Operetta

Boulevard Opérette

con Daniela Mazzucato attrice e cantante che, accompagnata al pianoforte dal pianista Edoardo Lanza, racconta e canta la propria esperienza versatile della leggerezza nell’operetta vissuta attraverso decennali presenze al Festival triestino sullo sfondo della Ville lumière. In questo Recital “francese” Daniela Mazzucato riunisce tre delle sue anime stilistiche e musicali: un ritratto di Signora in un interno di Proust,  ma anche della Gaité parisienne e dei boulevards.

Il recital si replica  in provincia di Trieste il 15 luglio alle ore 21 al Teatro Prešeren a San Dorligo della Valle e il 20 luglio alle ore 21 al Teatrino di San Giovanni.

LINK UTILI:

Per il secondo appuntamento con Trieste Operetta 2010…alla sala Bartoli il 9 luglio alle 20.30 il concerto

HOMMAGE Á SUPPÉ

Si tratta di un florilegio dedicato a Franz von Suppé compositore geniale considerata il padre dell’operetta in Austria. Viennese per spirito, ma cosmopolita per educazione, Suppé appartiene non solo alla storia della musica ma anche a Trieste essendo nato a Spalato in Dalmazia nel 1819  e vissuto  in Italia  prima di trasferirsi a Vienna.  Dell’Italia  il grande compositore colse lo spirito e  le  dedicò  il suo capolavoro “Boccaccio” nel 1879 e di Trieste colse la vita musicale e  lo spirito gaudente che lo vide protagonista di ritrovi cittadini, di cui restano cimeli custoditi dal Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”.

Nell’arco di un ventennio, Suppé concentrò qualcosa come una trentina di operette, molte musiche di scena e di balletto, conquistandosi fama soprattutto per le sue celebri ouverture tuttora in repertorio ed eseguite dalle migliori orchestre del mondo. Questo concerto intende richiamare alla memoria alcune tra le sue più belle composizioni a partire dai due brani introduttivi: la marcia Uber Berg uber Thal e il Titania Walzer, affidati all’Orchestra del Teatro Verdi e al direttore della serata, il M° Fabrizio Ficiur.

Nel corso del programma saranno eseguiti altri brani  orchestrali   di grande raffinatezza come le splendide  ouverture da  “Boccaccio”, Bella Galatea”, “Poeta e Contadino” e “Cavalleria leggera”, le sue operette più famose,  considerategioielli della lirica leggera. Completano  la sezione orchestrale del programma le marce da “Fatinitza” , da “Juanita” e “Über Berg über Thal” e la polka “Herzenseintracht”.

Ma la serata vedrà anche la presenza delle voci soliste di Loredana Pellizzari e di Massimo Marsi, entrambi componenti del Coro del Teatro Verdi nel registro vocale dei soprani l’una, e dei tenori l’altro.

La serata, presentata dalla giovane artista Ilaria Zanetti, vede la partecipazione dell’attore Maurizio Zacchigna nel ruolo del compositore Franz von Suppè.

LINK UTILI:

VIDEO: Franz von Suppe – Overture from “Morning,Noon and Night IN Vienna”,
2000 New Year’s Concert,Vienna Philharmonic Orchestra,Riccardo Muti

Trieste operetta 2010 si inaugura giovedì 8 luglio alle ore 20.30 al Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” con la prima rappresentazione di

Principessa della csárdás” (Die Csárdásfurstin)

Capolavoro della tarda operetta danubiana, al crepuscolo della bellé-epoque e fra le più rappresentate dopola Vedova allegra, fu composta da Imre Kàlmàn all’inizio della Grande Guerra e rappresentata per la prima volta allo Johann Strauss Theater di Vienna il 17 novembre 1915. Composizione dalla partitura “compatta” ed esuberante, la “Principessa della Csárdás” raccoglie in sé tre diversi stili esemplificati in alcune tra le più famose e fortunatissime arie:  quello tzigano e magiaro (Canzone di Sylva), quello del gran valzer viennese, uno dei più belli del repertorio operettistico dall’opulenza di Vo’ ballare, folleggiare, alla maliziosità del Duetto delle rondini. Il terzo stile è quello del “chiacchiericcio musicale”, plasmato sulle ariette e ritmi leggeri come quelli dell’aria dell’Amore sciocco. Felice sintesi tra le risonanze profonde della Csárdás e dei timbri nostalgici della dolce e malinconica musica magiara e l’eleganza dei ritmi del grande valzer viennese, simbolo dell’operetta viennese e danubiana la “Principessa della Csárdás”  dipana un intreccio godibile ed elegante che vede coinvolti i due protagonisti Sylva Varescu, celebre e affascinante cantante  e il nobile tenente Edvino. Scontato il lieto fine per i due innamorati come nella migliore tradizione dell’operetta asburgica. Al Festival dell’Operetta La Principessa della csárdás ha sempre riscosso un grande successo dal 1951 anno della sua prima rappresentazione al Castello di San Giusto con protagonisti Wally Vecsey, Anna Campori, Alberto Lionello, Elvio Calderoni. Altre edizioni famose furono quelle 1972 e 1973 con Edith Martelli, Elio Pandolfi, Alvino Misciano  e poi lo spettacolo del 1983 con Elena Zilio, o ancora quello del 1997 con Regina Renzowa, Enrico Facini, Paola Tedesco per  la regia di Gino Landi.

Faranno seguito le repliche del 10, 15, 18, 20, 22 luglio 2010 in coproduzione con il Teatro Nazionale di Szeged (Hu)

Per maggiori informazioni sullo spettacolo (protagonisti, musiche ecc) Teatro G. Verdi Trieste (da cui l’immagine)

APPUNTAMENTI CON RADIOATTIVITA: Giovedi’  8 luglio Radioattività seguirà in diretta la prima dello spettacolo in scena al Teatro Verdi. Dalle Ore 19.30 un programma speciale per introdurvi in questo mondo  conduce Sara del Sal (l’ascolto sulle Frequenze  97.5 97.9 o in streaming)

🙂 🙂 🙂

Organizzato dal Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” il Festival dell’Operetta ritorna puntuale anche quest’anno a Trieste dall’8 al 24 luglio 2010 attestando ancora una volta la sua vitalità e la capacità di rinnovarsi con proposte  quest’anno ancora più mitteleuropee e di altissimo livello culturale:

  • 8 luglio ore 20.30: prima rappresentazione di Principessa della csárdás” (Die Csárdásfurstin) cui faranno seguito le repliche del 10, 15, 18, 20, 22 luglio 2010 in coproduzione con il Teatro Nazionale di Szeged (Hu)
  • 9 luglio ore 20.30 l’Hommage a Suppé una carrellata tra le più belle marce, ouvertures, arie da La bella GalateaBoccaccioPoeta e contadino, ecc. di Franz von Suppé (Sala Tripcovich)
  • 10 luglio alle ore 21.00: Boulevard Opérette. Il recital si replica  in provincia di Trieste il 15 luglio alle ore 21 al Teatro Prešeren a San Dorligo della Valle e il 20 luglio alle ore 21 al Teatrino di San Giovanni.
  • 12 luglio ore 21.00: a Miramare Operetta mon amour”; replica il 16 luglio alle ore 21 a Muggia, il 18 luglio alle ore 21 al Castello di Duino, il 22 luglio alle ore 21 al Teatro Prešeren di San Dorligo della Valle.
  • 11 luglio ore 17.30: alla Sala Tripcovich “Sissi nei luoghi della storia da “Sissy” di Ernst e Hubert Marischka rappresentata per la prima volta al Theater an der Wien il 23 dicembre 1932. Repliche il 14, 16, 17, 21 e 23 luglio alle ore 20.30
  • 24 luglio  ore 20.30:  il Teatro Verdi di Trieste ospiterà il concerto conclusivo del Festival: “Oscar Night”

Per maggiori informazioni sul programma:  Teatro G. Verdi Trieste (da cui l’immagine)



Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

luglio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

VISITE

iscrizione a Paperblog