Trieste…che spettacolo!

ECCO QUI IL CARTELLONE DELLA STAGIONE 2011-2012 DEL POLITEAMA ROSSETTI:

dal 11 al 16 ottobre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ITIS GALILEO
Di: Francesco Niccolini e Marco Paolini
Con: Marco Paolini

dal 20 al 23 ottobre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MUSICAL STARTS
Di: direzione musicale di Fabio Valdemarin; coordinamento artistico Riccardo Berdini e Davide Calabrese
Regia: messinscena a cura di Fabrizio Angelini
in collaborazione con Daniela Gorella e Alberta Izzo; direzione coro Vincenzo Li Causi; vocal coach “Piccoli” Stefania Seculin
Con: Beatrice Berdini, Riccardo Berdini, Andrea Binetti, Giorgio Borghes, Paola Camber, Andrea Centi, Elisa Colummi, Cristina D’Amore, Dennis Fantina, Daniel Favento, Eleonora Lana, Mattia Lanteri, Tania Polla, Stefania Seculin, Gianluca Sticotti con i Piccoli “Musical StarTS” e Ileana Pipitone

dal 25 al 30 ottobre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
LI ROMANI IN RUSSIA – RACCONTO DI UNA GUERRA A MILLANTA MILA MIGLIA
Di: tratto dall’omonimo poema in versi di Elia Marcelli;
adattamento teatrale di Marcello Teodonio
Regia: Alessandro Benvenuti
Con: Simone Cristicchi

il 26 ottobre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
PRINCIPALS OF THE NEW YORK CITY BALLET
Regia: coreografie di: George Balanchine, Jerome Robbins, Christopher Wheeldon
Con: Ashley Bouder, Sara Mearns, Tiler Peck, Tyler Angle, Joaquin De Luz, Gonzalo Garcia, Amar Ramasar

dal 27 al 28 ottobre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MIGUEL ANGEL ZOTTO “PURO TANGO”
Regia: idea, coreografia e direzione generale di Miguel Angel Zotto
Con: ballerini: Gabriel Ponce & Analia Morales, Leandro Oliver & Laila Rezk, Pablo Garcia & Gisele Avanzi, Lucas Carrizo & Paula Tejeda

dal 1 al 2 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
STOMP
Di: Luke Cresswell e Steve McNicholas
Regia: Luke Cresswell e Steve McNicholas

dal 3 al 4 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
LEI DUNQUE CAPIRA’
Di: Claudio Magris
Regia: Antonio Calenda
Con: Daniela Giovanetti

dal 9 al 13 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ELEKTRA
Di: Hugo von Hofmannsthal; traduzione e adattamento di Carmelo Rifici
Regia: Carmelo Rifici
Con: Elisabetta Pozzi e con Alberto Fasoli, Mariangela Granelli, Massimo Nicolini, Marta Richeldi, Francesca Botti, Giovanna Mangù, Silvia Masotti, Chiara Saleri, Lucia Schierano

dal 16 al 20 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
RICHARD O’BRIEN’S ROCKY HORROR SHOW
Di: Richard O’Brien
Regia: Sam Buntrock
coreografie di Matthew Mohr
Con: Rob Fowler, Jon Hawkins, Daisy Wood-Davis, Matthew McKenna, Djalenga Scott, Kerry Winter, Sam Cassidy, Sean Kingsley, Lara Denning, Clare Ivory, Ross Aldred, Ewan Gillies, Jana Stelley, Vincent Gray, Elliot Powell

il 21 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LORD OF THE DANCE
Di: Michael Flatley
Regia: Michael Flatley

dal 22 al 26 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
IL VIAGGIO DI CATERINA – LE PERIPEZIE DI UNA GIOVANE SERVA DELL’IMPERO NELL’ANNO 1890
Di: Sabrina Morena e Franco Però
liberamente tratto da “Il baule di Giovanna” di Diana De Rosa
Regia: Franco Però
Con: Maria Ariis, Paolo Fagiolo, Ester Galazzi, Elena Husu, Lara Komar, Francesco Migliaccio

dal 23 al 27 novembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
BLACKBIRD
Di: David Harrower
versione italiana di Alessandra Serra
Regia: Lluís Pasqual
Con: Massimo Popolizio, Anna Della Rosa, Silvia Altrui

dal 29 novembre al 4 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
IL MORO DI VENEZIA
Di: Corrado Augias e Vladimiro Polchi
Regia: Alessandro Liberovici
Con: Luciano Roman

dal 30 novembre al 4 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MISURA PER MISURA
Di: William Shakespeare
versione italiana di Alessandro Serpieri
Regia: Marco Sciaccaluga
Con: Eros Pagni, Gianluca Gobbi, Antonio Zavattieri, Aldo Ottobrino, Roberto Serpi, Roberto Alinghieri, Nicola Pannelli, Fabrizio Careddu, Marco Avogadro, Massimo Cagnina, Alice Arcuri, Antonietta Bello, Irene Villa

dal 8 al 11 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
AIN’T MISBEHAVIN’- THE FATS WALLER MUSICAL SHOW
Di: Murray Horwitz e Richard Maltby, Jr.
Regia: Richard Maltby, Jr.;
coreografie originali di Arthur Faria
Con: Yvette Monique Clarck, Patrice Covington, Rebecca E. Covington, Starr Domingue, Milton Nealy, Wayne W. Pretlow, Terita R. Redd, Melvin Tunstall

il 13 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LA BELLA E LA BESTIA
Di: coreografia di Darius James
Regia: direzione artistica di Darius James
Con: il corpo di ballo del Ballet Cymru/Ballet Wales

dal 13 al 21 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
NEL BOSCO DELLE FATE: UN SOGNO
Di: liberamente tratto da “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare
Regia: Luciano Pasini
Con: Camilla Diana, Luca Fiorino, Michela Mocchiutti, Francesca Simonetti e Raffaele Sinkovic;
e con gli allievi del Laboratorio “Teatro Spazio Scena” Argante Baschiera, Giulia Bernardi, Evita Bertolini, Enea Bordon, Angela Cotterle, Christian Destradi, Francesco Felician, Leonardo Iurada, Virginia Lanza, Sofia Maiola, Elisa Manzin, Lorenzo Manzin, Matilde Marino, Petra Meneghetti, Costanza Monti, Stefano Parmesan, Veronica Passeri, Chiara Quazzolo, Francesca Radoicovich, Francesco Rocchi, Luca Rocchi, Davide Rossi, Augusto Savarese, Elisabeth Scherlich, Jennifer Stigliani, Caterina Zoppolato, Filippo Zoppolato

dal 14 al 18 dicembre 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ROMAN E IL SUO CUCCIOLO
Di: “Cuba and His Teddy Bear” di Reinaldo Povod;
traduzione e adattamento di Edoardo Erba
Regia: Alessandro Gassman
Con: Alessandro Gassman, Manrico Gammarota, Sergio Meogrossi, e con Giovanni Anzaldo, Matteo Taranto, Natalia Lungu, Andrea Paolotti

dal 1 al 2 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
BUON ANNO TRIESTE 2012 – CHRISTMAS STARTS
Con: i grandi e i piccoli “Musical StarTS”

il 3 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LA BAYADÈRE
Di: coreografie di Marius Petipa
Regia: coreografie di Marius Petipa
Con: Corpo di ballo dello Slovak National Theatre di Bratislava

il 4 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
GISELLE
Di: coreografie di Jean Coralli – Ondrej Šoth
Regia: coreografie di Jean Coralli – Ondrej Šoth
Con: Corpo di ballo dello Slovak National Theatre di Bratislava

dal 10 al 15 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
SPIE
Di: “Donna Juanita” di Rosario Galli e “Patriottismo orizzontale” di Maria Letizia Compatangelo
Regia: Irene Noli
Con: Rosa Ferraiolo

mercoledì 11 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MEMORIE DI ADRIANO
Con: Peppe Servillo (voce), Fabrizio Bosso (tromba), Javeri Girotto (sax), Furio di Castri (contrabbasso), Rita Marcotulli (pianoforte) e Mattia Barbieri (batteria)

dal 14 al 15 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
Di: da un’idea di Enrico Botta e Annalisa Benedetti
musiche di Giovanni Maria Lori; testi di Eduardo Tartaglia; coreografie di Christian Ginepro
Regia: Christian Ginepro
Con: BAZ, Roberta Faccani, Tania Tuccinardi, Gabriele Foschi, Marco D’Alberti, Diego Casalis, Nicola Ciulla, Elena Idini, Zoe Nochi
e con Viola Anzilotti, Giulia Fabbri, Daniel Favento, Lorenzo Gitto, Davide Lovera, Arianna Luzi, Luca Magnoni, Salvatore Marchione, Martina Pezzoli, Selene Saieva, Marco Schiaroli, Elena Valli e Matteo Vigna

dal 17 al 19 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
HOMUNCULUS, IL NERONE DI NAPOLI
Di: Enrico Groppali
Regia: Paolo Castagna
Con: Giancarlo Condè

dal 18 al 22 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LA CIOCIARA
Di: Annibale Ruccello; tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia
Regia: Roberta Torre
Con: Donatella Finocchiaro, Daniele Russo; con la partecipazione di Dalia Frediani e con Marcello Romolo, Rino di Martino, Lorenzo Acquaviva, Rocco Capraro, Martina Galletta, Liborio Natali

dal 25 al 29 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
I MASNADIERI
Di: Friedrich Schiller
Regia: Gabriele Lavia
Con: Gianni Giuliano, Simone Toni, Francesco Bonomo, Cristina Pasino, Marco Grossi, Filippo De Toro, Luca Mascolo, Fabio Casali, Giulio Pampiglione, Giovanni Prosperi, Alessandro Scaretti, Michele De Maria, Daniele Gonciaruk, Luca Mannocci, Carlo Sciaccaluga, Andrea Macaluso, Davide Gagliardini, Daniele Ciglia

dal 25 al 30 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
BENE FINISCE BENE
Di: Alessandro Marinuzzi
tratto da “All’s Well That Ends Well” di William Shakespeare
Regia: Alessandro Marinuzzi
Con: Xenia Bevitori, Andrea Germani, Omar Scala, Irene Serini, Lorenzo Zuffi

dal 31 gennaio al 5 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LA CAGE AUX FOLLES
Di: Jerry Herman e Harvey Fierstein
tratto dalla commedia omonima di Jean Poiret
traduzione e adattamento di Massimo Romeo Piparo
Regia: Massimo Romeo Piparo
Con: Massimo Ghini (Albin/Zazà) e Cesare Bocci (Renato) e con Russell Russell (Jacob);
con Crescenza Guarnieri, Edoardo Sala, Cristian Ruiz solisti Chiara Scipione, Gloria Miele, Andrea Palotto e con le CAGELLES Daniele Amenta, Giammarco Capogna, Mauro De Palma, Bastan Gimelli Morosini, Ado Mamo, Mirko Ranù, Jacky Romano, Giovanni Scura, Salvador Axel Torrisi, Nicola Zamperetti e con Chiara Barbagallo, Debora Boccuni, Michela Maltoni

dal 1 febbraio al 12 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
CERCANDO PICASSO – presso Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste
Regia: Antonio Calenda
Con: Giorgio Albertazzi e la Martha Graham Dance Company
Orchestra della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste

dal 2 al 12 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
PICASSO E LA RAGAZZA RAPATA
Di: Dacia Maraini
Regia: Antonio Calenda
Con: Angelo Campolo e Adele Tirante

dal 8 al 12 febbraio 2011 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LA RESISTIBILE ASCESA DI ARTURO UI
Di: Bertolt Brecht; traduzione: Mario Carpitella; dramaturg Luca Micheletti
Regia: Claudio Longhi;
luci Paolo Pollo Rodighiero
Con: Umberto Orsini, Nicola Bortolotti, Simone Francia, Olimpia Greco, Lino Guanciale, Diana Manea, Luca Micheletti, Michele Nani, Ivan Olivieri, Giorgio Sangati, Antonio Tintis

dal 14 al 15 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
PER NON MORIRE DI MAFIA
Di: Pietro Grasso
versione scenica di Nicola Fano
adattamento drammaturgico di Margherita Rubino
Regia: Alessio Pizzech
Con: Sebastiano Lo Monaco

dal 17 al 19 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
BLAZE
Di: regia di Anthony van Laast;
coreografie di Chris Baldock, Ryan Chappell, Mike Song, Lyle Beniga, Kenny Warmald
Regia: Anthony van Laast

dal 21 al 26 gennaio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
GALILEO
Di: Daniela Nicosia
Regia: Daniela Nicosia
Con: Solimano Pantarollo e Piera Ardessi

dal 22 al 26 febbraio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
SERVO DI SCENA
Di: Ronald Harwood; traduzione di Masolino D’Amico
Regia: Franco Branciaroli
Con: Franco Branciaroli e con Tommaso Cardarelli, Lisa Galantini, Melania Giglio, Daniele Griggio, Giorgio Lanza

dal 28 febbraio al 4 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
MUMBLE MUMBLE ovvero Confessioni di un orfano d’arte
Di: Emanuele Salce e Andrea Pergolari
Con: Emanuele Salce e Paolo Giommarelli

dal 1 al 4 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
I PROMESSI SPOSI
Di: riduzione teatrale, testo e regia di Michele Guardì;
musica di Pippo Flora
Regia: Michele Guardì
Con: Graziano Galatone, Noermi Smorra, Paola Lavini, Antonio Mameli, Brunella Platania, Christian Gravina, Vittorio Matteucci, Rosalia Misseri, Chiara Luppi, Enrico D’Amore, Cristian Mini
con la partecipazione straordinaria di Giò di Tonno nel ruolo di Don Rodrigo
con Alessandro Calamai
e con Vincenzo Caldarola, Lorenzo Praticò, Maurizio Semeraro, Maurizio Di Maio Corpo di ballo e coro de “I Promessi Sposi”

dal 6 al 11 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
TINGELTANZ ovvero Essere diversamente scemi in tempi di forte idiozia percepita
Di: Laura Bussani, Sefano Dongetti, Alessandro Mizzi, Ivan Zerbinati
Con: Laura Bussani, Sefano Dongetti, Alessandro Mizzi, Ivan Zerbinati
voce off di Giuseppe Battiston

dal 7 all’11 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MATTHEW BOURNE’S NUTCRACKER
Di: Matthew Bourne
Regia: Matthew Bourne

il 7 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MATTHEW BOURNE’S NUTCRACKER
Di: Matthew Bourne
Regia: Matthew Bourne

dal 13 al 14 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LES BALLETS TROCKADERO DE MONTE CARLO

dal 13 al 18 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
I DUE FRATELLI
Di: Alberto Bassetti
Regia: Antonio Calenda
Con: Adriano Braidotti e Jacopo Venturiero

il 18 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
MOTHER AFRICA – IL CIRCO DEI SENSI
Di: uno spettacolo di Winston Ruddle

dal 21 al 25 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
LO SCARFALIETTO
Di: “Lo scaldaletto” di Eduardo Scarpetta;
adattamento, regia e spazio scenico Geppy Gleijeses
Regia: Geppy Gleijeses
Con: Geppy Gleijeses, Lello Arena, Marianella Bargilli, Valentina Capone, Gina Perna, Antonio Ferrante, Gianni Cannavacciuolo, Luciano D’Amico, Gino De Luca, Antonietta D’Angelo, Vincenzo Leto

dal 26 al 27 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
NON TUTTO E’ RISOLTO
Di: Franca Valeri
Regia: Giuseppe Marini
Con: Franca Valeri, Licia MAglietta, Urbano Barberini, Gabriella Franchini

dal 29 al 31 marzo 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
IL PICCOLO PRINCIPE
Di: tratto dal testo di Antoine de Saint-Exupéry
adattamento Italo Dall’Orto
Regia: Italo Dall’Orto
Con: Italo Dall’Orto, Emilio Magni, Pietro Santoro

dal 14 al 15 aprile 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
INTERVISTA CON MARINETTI
Di: Giovanni Antonucci
Regia: Francesco Branchetti
Con: Francesco Branchetti e Giovanni Antonucci

dal 17 al 22 aprile 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
OBLIVION SHOW 2.0 – Il sussidiario
Di: Davide Calabrese e Lorenzo Scuda
Regia: Gioele Dix
Con: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli

dal 17 al 22 aprile 2012 – Politeama Rossetti, Sala Bartoli
LA MUSICA E LE STELLE
Di: testi di Galileo Galilei, Lucrezio, Francesca Bonici, Giovanni Renzo
Con: Maria Serrao, Maurizio Marchetti

dal 26 aprile al 6 maggio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
ELISABETH
Di: liriche di Michael Kunze
musiche di: Sylvester Levay
Regia: Harry Kupfer
coreografie di Dennis Callahan
Con: Annemieke Van Dam, Mark Seibert, Kurosch Abbasi, Oliver Arno, Mathias Edenborn

dal 15 al 20 maggio 2012 – Politeama Rossetti, Sala Assicurazioni Generali
JOSEPH AND THE AMAZING TECHNICOLOR DREAMCOAT
Di: liriche di Tim Rice, musiche di Andrew Lloyd Webber

Per maggiori informazioni Politeama Rossetti

Annunci

51 spettacoli e alcune novità per la stagione 2011-2012 de Il Rossetti, Stabile diretto da Antonio Calenda che mercoledì scorso ha presentato il suo nuovo e ricco cartellone. Come ogni anno serate di prosa, musical, danza e di altri percorsi firmate da grandi nomi italiani e internazionali faranno compagnia, da ottobre a maggio, al pubblico sempre più esigente del Teatro. Per la prosa spicca il pluripremiato CERCANDO PICASSO di Calenda, una delle 12 nuove produzioni firmate dallo Stabile, il quale verrà replicato anche al Teatro Lirico G. Verdi in collaborazione, per la prima volta, con l’Orchestra della Fondazione. Vi saranno inoltre i grandi interpreti come Marco Paolini, Elisabetta Massimo Popolizio, Eros Pagni, Alessandro Gassman, Giorgio Albertazzi, Umberto Orsini, Franco Branciaroli e i grandi registi come Lluis Pasqual, Marco Sciaccaluga, Roberta Torre e Gabriele Lavia. Non poteva mancare il genere che ha reso lo Stabile un punto di riferimento per molte produzioni internazionali ovvero il Musical che quest’anno verrà proposto sotto i titoli di ben otto spettacoli. Si parte dai giovani con la nuova edizione di MUSICAL STARTS per passare alle prime assolute in edizione originale ed in esclusiva per l’Italia ELISABETH e JOSEPH AND THE AMAZING TECHNICOLOR DREAMCOAT e alle produzioni italiane LA CAGE AUX FOLLES e I PROMESSI SPOSI; torna in esclusiva italiana e in edizione originale THE ROCKY HORROR SHOW e per gli amanti dell’originalità di Matthew Bourne a marzo andrà in scena NUTCRAKER. Gli appassionati della danza potranno invece ammirare spettacoli come LORD OF THE DANCE di Michael Flatley, in prima ed esclusiva nazionale, o le stelle del NEW YORK CITY BALLET, il tango argentino di MIGLUEL ANGEL ZOTTO, il Galles del BALLET CYMRU e gli sfondi metropolitani nella streetdance di BLAZE. Per quanto riguarda gli Altri Percorsi emerge una drammaturgia che si impegna a indagare il nostro tempo con IL MORO DI VENEZIA di Corrado Augias, PER NON MORIRE DI MAFIA di Pietro Grasso e i DUE FRATELLI di Alberto Bassetti. Infine verranno accontentati anche i più piccoli con IL PICCOLO PRINCIPE e il musical di Christian Ginepro ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE. Nonostante dunque “il periodo non ancora finanziariamente felice”, come afferma Calenda alla presentazione, lo Stabile offre un ampio cartellone di respiro europeo e grande qualità artistica. Quest’anno inoltre, proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico e per “preservare la certezza della cultura” viene lanciato l’abbonamento a pagamento mensile passando, a scalare, da formule da 72 E a quelle da 14 E (meno di un caffè al giorno!). Si punta inoltre sempre ai giovani, in particolare agli studenti, attivando un nuovo punto vendita e d’informazione all’Università di Trieste in collaborazione con Radioincorso. Modificato infine il logo del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia che da questo mese si unirà a quello della Fondazione CRTrieste per sancire la felice e pluriennale convivenza tra le due istituzioni. La campagna abbonamenti è partita giovedì 8 settembre. Per maggiori informazioni sui prezzi, formule d’abbonamento e sugli spettacoli si può visitare il sito www.ilrossetti.it oppure aspettare a casa il libretto di presentazione della stagione.

Sara Cristaldi

fonte foto: Politeama Rossetti

 

Sul palco del Teatrino Franco e Franca Basaglia, il 2 e 3 agosto alle ore 21.00, Maurizio Zacchigna in tre diversi monologhi scritti appositamente da Carlo Tolazzi e con la regia di Marcela Serli.

Buone vacanze Trilogia con muro, borsa e bambino

spettacolo che La Contrada presenterà, al suo debutto nazionale, per la rassegna Open Door Teatri a Teatro, promossa dalla Provincia di Trieste.

Avere a che fare con un bambino è o dovrebbe essere per un adulto un’esperienza assolutamente

unica. Che sia nostro figlio, un nipote, uno scolaro, uno sconosciuto che intercettiamo in una

frazione della nostra vita, un bambino è sempre la cartina al tornasole della nostra capacità di

amare, ovvero della struttura affettiva raggiunta da un adulto.

Oggi la società degli adulti non pone i bambini al suo centro, non ce la fa per un milione di motivi

che sfuggono probabilmente alla responsabilità del singolo; si permette invece che li ponga il “mercato”, che inevitabilmente ai bambini di una società opulenta pensa fin troppo. È infatti con la delega al prodotto acquistabile, con il ricorso diffusissimo agli animatori di feste di compleanno, con l’esposizione alla “pedagogia” televisiva, con l’iscrizione talvolta ossessiva a corsi di ogni tipo che l’adulto surroga la propria mancanza di tempo e soprattutto di fantasia. Il contributo di creatività rivolta ai bambini proviene perciò da entità troppo spesso esterne alla loro sfera affettiva

quotidiana.

Buone vacanze non tenta di dare soluzioni preconfezionate: affidandosi allo straordinario potere

del teatro cerca solo di offrire agli adulti un momento prezioso di sosta, libero e denso di emozioni, che favorisca il riaffiorare di sensazioni lontane e il recupero di istinti creativi, di conoscenze e abilità sopite da poter condividere con i bambini della loro vita. Per costruire un mondo sentimentalmente meno analfabeta di quello attuale.

 

Ho chiesto a Carlo Tolazzi di pensare a tre storie

che avessero per protagonista un bambino. Poi,

volevo che in ciascuna delle tre storie comparissero

una borsa, che serve a contenere, a portare, a

nascondere… beh, si vedrà! E un muro, che può

certo avere l’utilità di separare un di qua da un di

, ma intanto è perfetto per farci anche un sacco

di altre cose.

(Maurizio Zacchigna)

Martedì 12 luglio è stato inaugurato il 42° Festival Internazionale dell’Operetta,fiore all’occhiello della programmazione del Teatro Lirico “Giuseppe Verdi di Trieste”, che ques’anno si articolerà in quattordici spettacoli in diciannove giorni fino al 31 luglio 2011

Il pubblico interessato a questa forma artistica peculiare e unica nel panorama musicale italiano potrà scegliere tra le offerte della rassegna estiva, quest’anno potenziata nel suo appeal di attrazione culturale, e avviata ad un nuovo percorso volto al recupero della migliore tradizione dell’operetta di cui Trieste è capitale e al contempo al rilancio delle sue caratteristiche di internazionalità con interessanti possibilità di ricadute economiche e turistiche per Trieste e per la Regione Friuli Venezia Giulia.

In quest’ottica quindi va vista anche la dislocazione della programmazione in due sedi “storiche”degli spettacoli d’operetta, inseparabili dallo scenario della città di Trieste, dagli anni Cinquanta in poi: il Castello di San Giusto, testimone illustre dei più grandi successi del genere musicale leggero, inclusi i titoli più eccentrici del repertorio o le offerte più originali, come il primo approccio al Musical con Kiss me Kate di Cole Porter, e il Teatro Verdi, che ne ha raccolto il testimone dal 1980 in poi, dopo le stagioni degli anni Settanta al Politeama Rossetti.

Lo spettacolo d’apertura UNA NOTTE A VENEZIA (EINE NACHT IN VENEDIG)di Johann Strauss, si terrà il 12 luglio ore 21.15 con repliche il 14, 16, 19 luglio 2011 nella cornice ritrovata del Castello di San Giusto, sito inseparabile dallo scenario della città di Trieste. Capolavoro dell’operetta viennese per la smagliante ricchezza dell’invenzione musicale, lo spettacolo si avvale della direzione del maestro viennese Alfred Eschwè che tante imprese artistiche ha firmato al festival triestino. Una notte a Venezia rievoca,nella rielaborazione drammaturgica di Gianni Goriil fascino di una “folle giornata” veneziana immaginata da Johann Strauss. Con la partecipazione dell’Orchestra e il Coro del Teatro Verdi, quest’ultimo istruito dal M° Alberto Macrì, vedremo un attore di gran classe come Giuseppe Pambieri svolgere il filo narrativo della vicenda ricomposta in un originale Notturno dalla scenografia di Pier Paolo Bisleri, le luci di Nino Napoletano e dalla regia diFrancesco Esposito, autore anche dei costumi. La classe di una grande interprete come Daniela Mazzucato guida, nel ruolo di Annina, guida il cast in cui figurano tra gli altri, Erika Pagan, Max Renè Cosotti, Marco Frusoni, Stefano Consolini, Gabriele Sagona, Marzia Postogna, Lucia Premerl eGiovanni Palumbo.

Il 13, 15 e il 17 luglio al Teatro Verdi andrà in scena LA METAMORFOSI DI UNA GATTA (La chatte metamorphosée en femme) di Jacques Offenbach in prima esecuzione a Trieste nell’adattamento delle parti recitate di Alberto Bassetti e nella versione ritmica dal francese delle parti cantate e della strumentazione diDomenico Carboni. L’elegante piéce è ricca di momenti di brio e di arie brillanti fino all’ esilarante finale e si avvale delle scene e costumi di Pier Paolo Bisleri , delle luci di Nino Napoletano, della regia di Irene Noli e della direzione del M° Giovanni Di Stefano.
Vi partecipano Mate Gàl , Sonia Dorigo, Ilaria Del Prete, Federico Longhi e l’Orchestra e il Coro del Teatro Verdi.

Il 20, 22, 23, 24 luglio 2011 Il Teatro Verdi ospiterà L’OPERA DA TRE SOLDI (Die Dreigroschenoper)diBertold Brecht un altro spettacolo dalla sceneggiatura spettacolare, colpi di scena, canzoni e ballate tra le più famose scritte dal compositore Kurt Weill. In scena il mondo dei gangster e dei derelitti. Considerato uno dei massimi capolavori degli Anni Venti, sarà messo in scena da Luca de Fusco e vedrà la presenza nel cast diLina Sastri, Gaia Aprea, Ugo Maria Morosi e di Massimo Ranieri nel ruolo di Mackie Messer.

Nella compagine artistica figurano, tra gli altri, anche Margherita Di Rauso, Paolo Serra, Leandro Amato, Enzo Turrin, Angela De Matteo e l’Orchestra del Teatro Verdi diretta dal M° Francesco Lanzillotta.

Il finale del Festival al Teatro Verdi dedicherà un omaggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia con tre rappresentazioni il 29, 30 e 31 luglio 2011, di VIVA L’ITALIA, un percorso dalla storia d’Italia dall’Unità ai nostri giorni raccontato attraverso la musica in una silloge che spazia dai brani corali del Risorgimento alle romanze da salotto, dalla parodia dei vari periodi storici alle canzoni più famose dei nostri giorni, espressioni che hanno reso grande nel mondo la musica del nostro Paese secondo il progetto drammarturgico di Gianni Borgna, autore dei testi. Con le scene e costumi di Pier Paolo Bisleri, le luci di Nino Napoletano e la regia diFabrizio Angelini si avvicenderanno sul palco numerosi artisti tra cui spiccano i nomi di Daniela Mazzucato, di Roberto Bencivenga e Andrea Binetti con l’Orchestra e il Coro del Teatro Verdi diretti dal M° Romolo Gessi;sarà poi la volta degli Oblivion, e poi di Riccardo Berdini, Alberta Izzo, Marzia Postogna, Paola Sambo Stefania Seculin e Raffaele Sinkovich con la direzione e gli arrangiamenti di Pino Jodice. Chiude il programma la Power Jazz Unusual Orchestra di Pino Jodice con gli special guests Giuliana Soscia(fisarmonica) e Giovanni Imparato (percussioni e voce).

I biglietti per tutti gli spettacoli del Festival si possono acquistare direttamente alla biglietteria del Teatro Verdi.

Oltre alle abituali riduzioni e per favore l’accesso agli spettacoli del Festival il Teatro Verdi promuove una speciale promozione. Lo sconto del 50% sul costo del biglietto per tutti i giovani di età Under 26 anni.

Alla Biglietteria del teatro ci si può rivolgere anche per le informazioni secondo il seguente orario: martedì –venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19 (17.30-21.00) nei giorni di spettacolo serale); sabato 9-16 e un’ora prima dell’inizio (nei giorni di spettacolo serale); domenica solo nei giorni di spettacolo da un’ora prima dell’inizio. Lunedì 11 luglio la Biglietteria sarà eccezionalmente aperta datte ore 10 alle ore 17.

Per lo spettacolo Notte a Venezia, la vendita prosegue nella sede del Castello di San Giusto a partire da un’ora prima di ogni recita.

Anche per il Festival è prevista la prenotazione scritta, telefonica o tramite call center. Inoltre dal sito del Teatro (www.teatroverdi-trieste.com) è possibile accedere alla Biglietteria on-line, a cui è riservata una dotazione di posti per ogni settore e per ogni rappresentazione.

Per maggiori informazioni Teatro G. Verdi Trieste (fonte delle info e foto)

Il 18 luglio, il 1° e l’8 agosto al Castello di San Giusto

I lunedì della Civica Orchestra di Fiati “Giuseppe Verdi” di Trieste

Interpreti: Civica Orchestra di Fiati “Giuseppe Verdi” Città di Trieste direzione: M° Cristina Semeraro

Grazie al rinnovato sostegno del Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, la Civica Orchestra di Fiati “Giuseppe Verdi” – Città di Trieste anche quest’anno propone cinque Concerti del Lunedì con una grande novità, per quanto riguarda la location degli eventi. Tre di questi concerti (18 luglio, 1 e 8 agosto) trovano infatti spazio, grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste – Assessorato allo Sport ed Assessorato al Turismo – sul palco di SerEstate al Castello di San Giusto.
Quest’anno, grazie all’ottima scelta del M° Cristina Semeraro, ampio spazio sarà dedicato ai compositori italiani come Giuseppe Verdi, Amilcare Ponchielli, Gioacchino Rossini ed Ennio Morricone per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e, grazie alla continua ricerca di quei compositori che si prodigano nel proporre brani adatti a far risaltare al meglio le qualità artistiche di un complesso di fiati e percussioni, tra i brani proposti vanno segnalati Lake of the moon del belga Kevin Houben e Ride dell’americano Samuel Hazo. Ma nella stagione estiva verranno proposti anche dei brani brillanti come Espana op. 236 di Emmanuel Chabrier e l’American Overture for Band di Joseph W. Jenkins. Una serata nel corso dell’estate verrà dedicata ai “Suonatori a tutto gas”, i piccoli neoartisti della Scuola di Musica dell’Orchestra, che grazie alla Direzione di Martina Starace e la collaborazione di Maura Scaramella ha già raggiunto un primo attestato di stima per la seconda presenza allo spettacolo Trieste nel mio cuore, creando così maggiore consapevolezza del valore che la musica può dare ai giovani ed alle future generazioni.
Non mancheranno altre sorprese musicali grazie anche alla presenza di un solista straniero distintosi per la sua partecipazione al concorso internazionale Svirel 2011 che si è svolto questa primavera al Castello di Stanjel in Slovenia.
I Concerti del Lunedì della Civica Orchestra di Fiati “Giuseppe Verdi” offriranno dunque al pubblico una buona varietà di brani ed uno spettacolo unico nel suo genere

Per maggiori informazioni Politeama Rossetti  (fonte delle info e foto)

Oltre un mese di spettacoli realizzati in una delle più affascinanti e preziose location open-air della regione: il Cortile delle Milizie del Castello di San Giusto. La rassegna – avviata lo scorso anno per restituire lo spazio alla città e alle iniziative di teatro all’aperto – ritorna nell’estate 2011 con un programma ricco che entra nel cuore della città.
SerEstate al Castello di San Giusto – questo il titolo dell’edizione 2011 della rassegna – è promossa dal Comune di Trieste e affidata, sul piano della gestione, all’esperienza del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, come per l’edizione “numero zero” nel 2010.

Il cartellone è stato presentato venerdì 8 luglio nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta alla Sala della Giunta del Comune di Trieste, alla presenza del Sindaco di Trieste Roberto Cosolini e dell’assessore alla cultura Andrea Mariani.

Il cartellone 2011 intende rimanere fedele alle linee artistiche “storiche” degli spettacoli estivi a San Giusto, spazio che aveva sempre ospitato – oltre a gloriose edizioni del Festival dell’Operetta – proposte di musica leggera, di balletto, cinema e grandi nomi dello spettacolo. Linee che permettono di non scostarsi dalla formula della multidisciplinarietà, grazie a cui – nella bella cornice del piazzale del Castello – si raccoglierà un pubblico vasto e sempre diverso, per inclinazione, sensibilità, preparazione culturale: un pubblico che sa apprezzare il jazz raffinato della rassegna curata dalla Casa della Musica o il genio sregolato di Giovanni Allevi, che sa passare dalla voce rock di Alessandra Amoroso all’incanto del “Lago dei Cigni” presentato dal balletto del Teatro dell’Opera della Macedonia o dei Pas de Deux della compagnia Cosi-Stefanescu, per divertirsi infine con lo spirito irrisorio di Sabina Guzzanti o con l’irriverente cabaret triestino di Pupkin, che cont
erà in occasione della recita a San Giusto su guest star d’eccezione come Paolo Rossi ed Emanuela Grimalda.

Anche del legame con la città, e con la sua fitta trama di realtà artistiche e culturali, ha voluto tenere conto SerEstate al Castello di San Giusto. Così, se la scorsa estate il piazzale di San Giusto è stato restituito alla città come luogo di spettacoli, con questa edizione esso viene sancito quale luogo “del cuore” di Trieste: anche di quel cuore pulsante e creativo di artisti che in ogni dimensione la popolano e la tengono viva.

Serestate al Castello di San Giusto si inaugura nel segno dell’operetta: prodotta dalla Fondazione del Teatro lirico “G.Verdi” il 12 luglio (con repliche il 14, il 16 e il 19 luglio) va in scena “Una notte a Venezia”, sulle musiche appassionate del re del valzer, Johann Strauss jr, restituite nella direzione orchestrale del Maestro viennese Alfred Eschwe. L’esile intreccio concepito da Friedrich Zell e Richard Genée è stato rielaborato da Gianni Gori, la regia è di Franco Esposito che ha potuto contare su un ottimo cast capeggiato da una voce delle più amate della piccola lirica: quella di Daniela Mazzucato. Il soprano sarà affiancato da Max René Cosotti e da Giuseppe Pambieri, prestato all’operetta nel ruolo di narratore. Naturalmente saranno protagonisti al Castello anche l’orchestra ed il coro del Teatro Verdi.

La musica si fonde alla danza sul palcoscenico di San Giusto, il 20 luglio per il più delicato e commovente dei grandi balletti del repertorio classico: “Il Lago dei Cigni“. La partitura sarà quella celeberrima di Tchaikovskji e le coreografie quelle preziosissime di Petipa-Ivanov rivisitate da Yaremenko, per l’edizione proposta dal balletto del Teatro dell’Opera della Macedonia. Forte espressività, abilità tecnica e tradizione, assieme a una cura straordinaria per costumi e allestimenti sono i punti di forza della compagnia.

Danza, ma questa volta di carattere esotico, sarà quella eseguita – il 29 luglio – dal Nusantara Arts Forum, uno dei più rinomati gruppi folcloristici di Giakarta. Nato nel 2006, l’assieme vuol promuovere le danze tradizionali e la cultura indonesiane e si è già esibito con eccellenti esiti a livello internazionale. In scaletta le danze più significative delle principali isole dell’arcipelago indonesiano. Lo spettacolo va in scena con la collaborazione del Consolato Onorario di Indonesia.

Una preziosa serata di balletto è in programma anche il 9 agosto protagonisti i Grandi Pas de Deux nell’esecuzione di una delle più rinomate compagnie di danza italane, il Balletto Classico Cosi – Stefanencu. Coreografie dunque struggenti e romantiche, come vuole la tradizione del pas de deux, ma anche assolutamente impegnative sul piano della tecnica, dell’interpretazione e del virtuosismo.

Musica pura, invece, raffinatissimo jazz con nomi di primo livello per TriesteLovesJazz organizzata dalla Casa della Musica e giunta ormai alla sua quinta edizione. Oltre a invadere di melodie ricche di suggestione la consueta location di Piazza Hortis, la rassegna approda quest’anno anche al Castello di San Giusto con tre appuntamenti di pregio.

Il 21 luglio saranno protagonisti i New York Voices uno fra i gruppi vocali più apprezzati al mondo: attivi dagli anni Novanta, da sempre si sono rivolti con grande attenzione alle rivisitazioni del repertorio jazz. Sfoggiano un equilibrio e una tecnica a dir poco sbalorditive, e arrangiamenti di grande intelligenza e originalità.

Il 25 luglio sarà la volta dell’Abercombie Berlin Erskine Sheppard Quartet.
 Un vero jazz dream team (così composto: John Abercombie-guitar; Jeff Berlin-bass; Peter Erskine-drums; Bob Sheppard-sax) che vede quattro leggende della musica che hanno segnato la storia del jazz planetario, unirsi in una band da non lasciarsi sfuggire.

Conclusione in grande stile, infine con  Steve Lukather, lo storico musicista e fondatore dei Toto, che suonerà il 7 agosto con una band di prim’ordine. Lukather è tra i maggiori chitarristi al mondo, vincitore di 5 Grammy Awards, si è distinto anche come straordinario session man.

Appartiene alla compagine di TriesteLovesJazz anche un appuntamento atteso a Trieste con particolare emozione: il concerto finale della Prima edizione del Premio Luttazzi. Premio che fa seguito a un concorso nazionale per giovani pianisti jazz, iniziativa coordinata in questi mesi da Rossana Luttazzi, che ha coinvolto una giuria di esperti, critici, interpreti per selezionare il giovane vincitore che potrà frequentare un corso di perfezionamento presso la New School for Jazz and Contemporary Music di New York. Il concerto finale – in programma il 24 luglio – celebra Lelio Luttazzi attraverso l’esibizione di alcuni grandi nomi della scena musicale italiana come Rossana Casale, Luigi Bonafede, Roberto Regis, Dado Moroni, Rita Marcotulli, Lorenzo Hengeller, le Voci di Corridoio, Freddy Colt. Condurrà l’esperto critico Dario Salvatori. Il Premio Luttazzi è un’iniziativa in collaborazione con “IL PICCOLO – 130 anni insieme”.

Agli appassionati di musica leggera è dedicata di certo la serata del 26 luglio, protagonista Alessandra Amoroso: la più interessante rivelazione nel panorama italiano, al meno in ambito di voci femminili, si ferma a SerEstate con una tappa del suo Il mondo in un secondo Tour, ispirato all’omonimo album in vetta alle classifiche da oltre 30 settimane. Il concerto – come quello immediatamente successivo di Giovanni Allevi – è presentato dall’Associazione culturale Motoperpetuo. Il genio del pianoforte, che con la sua musica ha già affascinato più volte il pubblico regionale e che viene costantemente accolto da clamorosi “sold out”, riserva a Serestate il 27 luglio una tappa del suo Alien World Tour, ispirato all’ultimo album di inediti.

Ancora musica ma questa volta è il rock a dominare: nella programmazione al Castello di San Giusto rientrano infatti alcune date del Summer Rock Festival curato dall’Associazione Musica Libera. I nomi sono molto interessanti, basti pensare al concerto d’apertura – il 28 luglio – che vede sul palcoscenico i Caravan, mitica formazione fondata in Inghilterra nel 1968 da Pye Hastings (chitarra/voce) e composta da Dave Sinclair (tastiere), Richard Sinclair (basso) e Richard Coughlan (percussioni). Il gruppo ha attraversato gli ultimi cinquant’anni di storia della musica, con la sua originalità e forza: il concerto a Trieste celebra il quarantesimo anniversario del loro leggendario album In the Land of Gray and Pink. La serata sarà aperta da una performance del triestino Luigi De Santi.

Il 30 luglio sarà la volta di arti&mestieri una band italiana che ha fama all’estero e si muove con successo nel panorama del rock progressivo degli anni Settanta. Vi fanno parte solisti d’eccezione come Furio Chirico (batteria) e Beppe Crovella (tastiere). A SerEstate avranno un ospite di prestigio, il flautista Mel Collins che ha fatto parte dei King Crimson. la serata sarà aperta dagli Japponesi dei Fantasmagoria.

Il 31 luglio si farà omaggio a Lucio Battisti: il concerto commemorativo si intitola “Ci ritorni in mente” e proporrà un coinvolgente viaggio poetico attraverso le musiche e i testi di questo indimenticato cantautore. Fra i protagonisti della serata spicca il nome di Alberto Fortis.

“The Wall”, “Wish You Were Here”, “The Dark Side of The Moon”. titoli irresistibili che ormai appartengono all’immaginario comune ed emozioneranno ancora una volta gli spettatori di “A Tribute to Pink Floyd” il 2 agosto: in scena i Pinkover, nota band triestina che si è specializzata nella riproduzione fedele delle musiche di questo complesso.

Infine una notevolissima sorpresa nel segno del cabaret: due appuntamenti che coniugheranno irriverenza a satira sottile, e che conteranno su grandi protagonisti.

Il 10 agosto è in programma il nuovo recital – intitolato 2Si! Si!. Si.Oh..Si!” – di un nome dello spessore di Sabina Guzzanti, assente dai palcoscenici teatrali triestini da parecchi anni (la più recente apparizione è stata lo scorso luglio per la presentazione invece del suo film Draquila – L’Italia che trema).

Il 3 agosto Serestate al Castello di San Giusto si illumina poi della comicità del Pupkin Kabaret&Friends. Gli attori e i comici del Pupkin, insieme ai fidati musicisti della Niente Band, a ospiti, amici e parenti al seguito proporranno anche sul Colle la classica ricetta del loro stralunato e tumultuoso varietà: comicità, musica, satira, riflessioni confuse e opinioni non richieste. Si chiedono se verranno imprigionati nelle segrete del Castello. Per ora l’unica certezza sono i nomi – davvero eccellenti – dei Friends che li seguiranno in quest’occasione: addirittura la triestina Emanuela Grimalda e Paolo Rossi. Assieme a loro gli amici del Pupkin promettono di creare un incredibile “incubo di una notte di mezza estate”.

Sono inoltre inseriti nel cartellone di Serestate al Castello di San Giusto tre concerti della Civica Orchestra di Fiati “Giuseppe Verdi” che si terranno il 18 luglio e l’1 e l’8 agosto: la apprezzata formazione si concentrerà in questi appuntamenti estivi soprattutto sui compositori italiani, da Verdi e Rossini a Morricone, per fare omaggio alla ricorrenza dei 150 anni dell’Unità nazionale..

Il 6 agosto si esibiranno invece gli artisti vincitori degli Artisti da Bar, distintisi nel corso di una gara concepita come un vero “talent show”.

SerEstate al Castello di San Giusto si compone di alcuni eventi con biglietto a pagamento e di altri a cui invece si accederà attraverso un ingresso “con posto assegnato” al prezzo di 1 euro.
Per tutti i dettagli relativi all’acquisto dei biglietti rimandiamo alla brochure della rassegna e ai punti vendita consueti del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

SerEstate rassegna promossa dal Comune di Trieste, va in scena grazie al sostegno della Fondazione CRTrieste. La Fondazione CRTrieste, che ha già al suo attivo numerosi interventi a favore del teatro, sostenendo di anno in anno i piccoli e grandi spettacoli che si susseguono sui palchi dei principali enti teatrali cittadini, ha ritenuto ancora una volta essere vicino al Comune di Trieste perché riconosce il valore di quest’iniziativa nel mantenere ricca l’offerta culturale delle serate estive, in una cornice suggestiva, che contribuisce a incrementare ulteriormente il fascino dell’iniziativa.

Le schede di presentazione dei singoli spettacoli saranno disponibili on line nei primi giorni della prossima settimana. Entro la giornata di lunedì saranno indicate tutte le modalità di acquisto dei biglietti.

Per maggiori informazioni Politeama Rossetti (fonte delle info)

 

Venerdì 15 luglio 2011, alle ore 21.15, presso la piazza di Aurisina Cave (davanti al Municipio di Duino Aurisina – TS) nell’ambito della manifestazione “SERATE D’ESTATE SOTTO LE STELLE” promossa dal Comune di Duino Aurisina,
L’ARMONIA presenta il primo appuntamento con il “Festival Internazionale AVE NINCHI Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell’Istria – ESTATE 2011”.

In scena la Compagnia Teatrale LA GOLDONIANA – F.I.T.A. (San Stino di Livenza – VE) con “I RUSTEGHI” di Carlo Goldoni, regia di Gianni Visentin.

 

Il testo è un perfetto meccanismo teatrale nel quale Goldoni dà modo agli attori di prodursi in ampi monologhi: Margherita, Felice, Marina e Lucietta filosofeggiano, divertendo gli spettatori, sulla condizione femminile e sulle aspettative matrimoniali; Lunardo, con una animosità che preannuncia la sconfitta, sostiene (anche per conto degli altri rusteghi suoi compari) le ragioni di una società antiquata e la visione di una famiglia dove il maschio (marito-padre) è tiranno. La regia accompagna la cadenza drammaturgica che dal monologo si apre alle vivaci scene di gruppo, per tornare alle considerazioni del personaggio che trae le conclusioni. Così fa appunto la signora Felice quando alla fine invita tutti ad un brindisi, chiamando idealmente gli spettatori ad unirsi agli attori.  La scenografia (casa di Lunardo e casa di Simon) rende con linee, colori ed arredo, l’atmosfera delle case borghesi della seconda metà del ‘700.

Per maggiori informazioni L\’Armonia (fonte del comunicato e delle immagini)

 

 


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

novembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog