Trieste…che spettacolo!

Posts Tagged ‘commento

Ieri sera, 20 novembre, ho assistito alla Contrada allo spettacolo NON C’È PIÙ IL FUTURO DI UNA VOLTA di Zuzzurro (Andrea Brambilla) e Gaspare (Nino Formicola)

io con Zuzzurro e Gaspare

Spettacolo molto divertente, una risata dopo l’altra.

Gli scheck sono ambientati nel nuovo bar “del terzo millennio” che Gaspare vuole aprire.

Gaspare vuole guardare al futuro,  tornare in televisione, essere alla moda, seguire la tecnologia. Zuzzurro invece pensa che la televisione stia rovinando la gente, ricorda che la vera cultura è quella dei libri, quella del passato e prende in giro le pubblicità televisive, le nuove tecnologie e  facebook.

Per quasi due ore quindi Gaspare cerca di convincere l’altro a tornare in televisione a realizzare un nuovo programma e lo coinvolge in una serie di parodie di alcuni classici come la divina commedia, biancaneve, Cristano e Isotta in chiave “moderna”.

Spettacolo molto divertente ma che fa anche pensare alla società d’oggi.

Lo consiglio assolutamente.

Sara

Annunci

Venerdì 15 ottobre sono stata a vedere al Politeama Rossetti Musical Rocks di  Martin Böhm & Ludwig Coss, con le coreografie di Doris Marlis. (produzione EMS Live – Vienna)

Si tratta di un musical che mette insieme, in chiave rock, le canzoni e i momenti più belli di vari musical, alcuni dei quali già saliti sul palcoscenico del Rossetti.

In generale l’ho trovato carino. Ovviamente belle musiche, belle voci ( tre donne, anche molto belle, e tre uomini) e una band dal vivo molto talentuosa. I ballerini, otto, alcuni più bravi altri meno. La scena era statica: due impalcature ai margini, un pannello in alto al centro in cui apparivano frasi e immagini e la band sotto. A dare un pò fastidio, almeno a me, i microfoni dei cantanti, forse troppo sensibili, che a volte provocavano dei rumori che rovinavano l’ascolto. Inoltre secondo me sono stati trascurati un pò i vestiti, potevano essere adattati maggiormente ad ogni musical. In ogni caso è stato in generale uno spettacolo coinvolgente infatti spesso i cantanti invitavano gli spettatori di alzarsi in piedi e battere le mani a tempo di musica.

Le musiche che sono state eseguite (non tutte in ordine):

ATTO PRIMO
1. “The Time Warp” dal musical “The Rocky Horror Show”
2. “Lady Marmalade” dal film musicale “Moulin Rouge”
3. “Aquarius/Let The Sunshine In” dal musical “Hair”
4. “What A Feeling” dal musical “Flashdance”
5. “The Beauty And The Beast” dal musical “Disney Beauty and the Beast”
6. “High School Musical medley” dai film musicali “High School Musical 1 e 2”
7. “The time of my life” dal musical “Dirty Dancing”
8. “One Day I’ll Fly Away” dal film musicale “Moulin Rouge”

ATTO SECONDO
1. “Superstar” dal musical “Jesus Christ Superstar”
2. “The Phantom of the Opera/Der Letzte Tanz” dai musical “The Phantom of the Opera” e “Elisabeth”
3. “Totele Finsternis (Total Eclipse Of The Heart)” dal musical “Tanz der Vampire”
4. “The Impossible Dream” dal musical “Man of La Mancha”
5. “Xanadu” dal musical “Xanadu”
6. “Grease” medley
7. “You Must Love Me/Don’t Cry For Me Argentina” dal musical “Evita”
8. “The Circle Of Life” dal musical “The Lion King”
9. “We Will Rock You” medley
10. “Mamma Mia!” medley

Per me voto 3 su 5 🙂 🙂 🙂

n.b è un giudizio puramente soggettivo

Sara

Ieri sera sono andata a vedere l’ultimo spettacolo della rassegna “Il castello con le stelle” cioè il musical Jesus Christ Superstar che si è tenuto, per motivi climatici, al Politeama Rossetti. è iniziato alle 21.00 ed è durato, compreso l’intervallo, 2’20h e ha raccontato, in chiave rock, l’ultima settimana di Gesù dal punto di vista del personaggio-narratore di Giuda.

Pensavo meglio, ma forse solo perchè avevo aspettative maggiori.

Sono state due ore di solo canto, con belle musiche in lingua originale come “I Don’t Know How To Love Him”, “Hosanna”, e “Everithing’s Alright “(mi è piaciuta molto). Di grande impatto la  l’orchestra dal vivo ben visibile sul palco che accompagnava egregiamente i protagonisti (la musica forse un pò troppo alta). Nessun dialogo ma la narrazione veniva spiegata al pubblico in modo originale tramite dei versetti della Bibbia che venivano illuminati su un pannello disposto in alto. Belle le voci, mi hanno colpito in particolare quella stupenda di Simona Bencini (from woman dei Dirotta su Cuba) che interpretava Maddalena e gli acuti di Paride Acacia che ha interpretato Gesù.

La prima parte non è stata molto entusiasmante, forse perchè la narrazione era “ferma” e la scena immobile, sempre la stessa.  Meglio la seconda parte. Molto suggestiva e provocatoria la scena delle 29 frustate a Gesù, ognuna accompagnata da un’immagine sul pannello. Immagini di guerra, di Auschwitz, di Martin Luther King, di Gandi, di Hiroshima  ma anche dei più recenti Falcone e Borsellino e Sakineh e  altri. D’impatto anche l’illuminazione sul pannello di una grande croce che però ha accecato il pubblico perchè troppo forte. Bravi i ballerini, molti dei quali interpretavano gli apostoli e facevano da coro.

Divertente il momento dello “show di King Erode”, un Erode particolare,  stravagante e luccicante (aveva il mantello pieno di brillantini). Molto movimentato il pezzo prima di quello finale della crocifissione di Gesù che ha visto l’apparizione di Giuda (Matteo Becucci-vincitore di X factor 2009) in mezzo alla platea. Con bravura ha cantato “Supertar”. Molto bravo anche Mario Venuti che ha interpretato Pilato.

Non sono mancati gli applausi, sia durante lo spettacolo sia alla fine soprattutto, mi è parso, per l’orchestra dal vivo. Il pubblico pare abbia apprezzato questa versione prodotta da Planet Musical e diretta da Massimo Romeo Piparo.

Se dovessi dare un voto da 1 a 5, grazie alla seconda parte e alle voci…direi 3 🙂

Sara

n.b: è un commento puramente personale


(SLO)

Včeraj sem si v Slovensekm stalnem gledališču ogledala predstavo Hagada. Hagada je monodrama, ki jo je zrežiral in v kateri je nastopal Gregor Čušin. Pripravil je pravo veroučno uro, v kateri je z ironijo in mimiko prikazal nekatere odlomke in anekdote iz Svetega pisma. Čeprav je predstava govorila o veri, katera mi ni čisto po godu, ker sem ateist, mi je bila res všeč. Spretno in v lahkotnem duhu jevprizoril krščansko vero: od stvaritev sveta do Kristusvega ustajenja.

(ITA)

Ieri sono andata al Teatro stabile sloveno a vedere lo spettacolo Hagada. Hagada è un monologo diretto e recitato dall’ attore Gregor Čušin, che ha preparato una vera e propria ora di religione.  Con ironia e mimica ha portato in scena alcuni brani e aneddoti tratti dalla Bibbia. Nonostante la religione non sia la mia materia preferita, essendo atea, lo spettacolo mi è piaciuto. L’attore sloveno ha inscenato la religione cristiana: dalla creazione del mondo alla ressurrezione di Cristo.

Andreja


Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

novembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog