Trieste…che spettacolo!

Posts Tagged ‘IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011

Continua domani 5 aprile il IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011 con il concerto di:

MI YEON I

Programma:
D.Scarlatti – Sonate: in b minor K.27, in d minor K.141 & in A Major K.24
L.van Beethoven – Sonata op. 111
F.Chopin – Barcarola op. 60
R.Schumann – Fantasiestucke op.12

Mi Yeon I, Coreana, 1982, studia pianoforte dall’età di 9 anni. Subito accettata alla Sun-Wha School for the Arts a Seoul con grande distinzione, dove ricevette la sua formazione musicale prima di trasferirsi in Nuova Zelanda con la sua famiglia nel 1995. All’età di 15 anni realizzò il punteggio più alto fra tutti gli strumentisti in Nuova Zelanda al più importante esame della Royal College of Music a Londra, mentre all’età di 16 anni vinse 5 primi premi nei principali concorsi nazionali in Nuova Zelanda. Nel 1998 ebbe l’onore di essere assegnataria di una speciale ammissione alla Victoria University of Wellington nella capitale, dopo aver appena completato i suoi 10 anni di studio alla Westlake Girls High School in Auckland. Fu la prima studentessa a ricevere questo onore nel suo Paese.
Le sue esibizioni e documentari sono stati trasmessi molte volte alla televisione e alla radio in Nuova Zelanda.
È divenuta la pianista più conosciuta del suo Paese grazie alla sua performance del 1999 al Starlight Symphony tenuto all’Auckland Domain con un pubblico di oltre 200.000 persone, e con la vittoria di altri 3 primi premi a competizioni nazionali, incluso il Kerikeri National Competition nel 2002. Nello stesso anno ricevette il “Blue Award” in musica dalla Auckland University.
Dopo aver ricevuto la laurea in musica all’età di 20 anni, si è trasferita negli USA nel 2003 per continuare i suoi studi alla Peabody Conservatory della Johns Hopkins University. Vincendo, pochi mesi dopo, un altro primo premio alla Harrison Winter Piano Competition, durante la stagione concertistica 2004-2005 si è esibita con la Peabody Symphony Orchestra sotto la direzione di Hajime Teri Murai. Nel 2006 ha partecipato al suo primo concorso internazionale, il 52° Maria Canals International Piano Competition a Barcellona, dove si è aggiudicata il terzo premio e il premio speciale Rolex: la prima neo zelandese ad arrivare nei primi tre posti in 52 anni di storia del concorso.
Invitata ad esibirsi in molte delle maggiori sale da concerto, quali la New Zealand Government House, the Michael Fowler Center, Wellington Town Hall, l’Ambasciata del Sud Corea, e alla celebrazione del 150° anniversario della Steinway Pianos alla Auckland Town Hall. Alcuni dei suoi inviti oltreoceano includono esibizioni con la Orqestra Simfonica del Vallés sotto la guida di David Gimenez Carreras e Salvator Brotons al Concert Hall di Palau de la Musica a Barcellona, in Australia con la Melbourne Youth Orchestra alla Melbourne Town Hall, e all’auditorium di Milano.
Ha frequentato master classes con i più famosi pianisti tra cui Charles Rosen, Peter Donohoe, Robert McDonald, Robert Levin, Claude Frank e Zoltan Kocis.
Attualmente studia alla prestigiosa Accademia “Incontri col Maestro” di Imola con il M° Boris Petrushansky e con il M° Franco Scala.

In collaborazione con l’Accademia Internazionale Pianistica di Imola.

Per maggiori informazioni Teatro Miela (fonte delle info e foto)

Annunci

Sabato 26 marzo continua al Teatro Miela il IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011 con:

DUO PIANISTICO RICCARDO RADIVO & CHIARA DELLA PORTA

Programma:
R. Schumann – Bilder aus Osten Op. 66
S.Rachmaninov – Sei Pezzi Op. 11
D.Milhaud – “Il bue sul tetto”
A.Piazzolla – Quattro tanghi

Riccardo Radivo si è diplomato nel 1987 al Conservatorio di Musica di Trieste sotto la guida del M° Massimo Gon, con il massimo dei voti e la lode.
A soli undici anni intraprende un’attività concertistica che lo vede vincitore di premi nazionali ed internazionali classificandosi in oltre venti concorsi dal terzo al primo premio assoluto sia come solista che in formazioni di musica da camera (tra gli altri AMA Calabria, Città di Albenga, Città di Moncalieri – Premio Schubert, Città di Genova, Coppa Pianisti d’Italia – Osimo, Premio Rovere d’Oro – La Spezia). Alla Rassegna Nazionale “Nuovi Talenti” di Castelfranco Veneto ottiene il riconoscimento di miglior diploma di pianoforte del Triveneto. Ha suonato in importanti sale concertistiche della Regione ed in molte città italiane quali, ad esempio, Reggio Calabria, Ancona, Genova, Bergamo, Milano, Torino, Alessandria, La Spezia, Como e Stresa, ottenendo sempre il vasto consenso del pubblico e della critica sulla stampa locale e nazionale.
Da quasi vent’anni Riccardo Radivo si dedica anche all’attività didattica; dal 1987 è titolare della cattedra di pianoforte principale e duo pianistico presso l’Istituto di Musica “Città di Gorizia”. I suoi migliori allievi, presenti in tutte le più importanti manifestazioni concertistiche di Gorizia e in regione, sono risultati vincitori di numerose borse di studio di merito nonché di premi in concorsi nazionali ed internazionali, partecipando sia come solisti che in formazioni cameristiche.
Dal 2001 è uno dei fondatori e responsabile artistico dell’ensemble orchestrale “L’Orchestra dei Ragazzi”, composta da oltre 180 ragazzi di età compresa tra gli 8 ed i 15 anni.
Suona in duo pianistico stabilmente con Chiara della Porta diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica G.Tartini di Trieste, perfezionata in seguito con il M° Massimo Gon. La formazione oltre a mantenere una costante attività concertistica in importanti stagioni musicali, ha raccolto numerosi riconoscimenti e premi in concorsi nazionali ed internazionali (Premio Rospigliosi, Premio Chopin Roma, TIM Torneo Internazionale di Musica, Premio Città di Ravenna) ed è diplomata presso la prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri col Maestro” sotto la guida del M° Piernarciso Masi e del trio Altenberg. Interpretano un vasto repertorio, al loro attivo hanno esecuzioni in concerto di monografie come l’integrale delle musiche per pianoforte a quattro mani e due pianoforti di S.Rachmaninov, J.Brahms e G.Gershwin, nonché repertori per due pianoforti ed orchestra comprendenti opere di W.A.Mozart, C.Saint Saens e F.Poulenc.
Particolare il repertorio, da loro prediletto, del novecento, basato sulla ricerca di partiture originali e note trascrizioni di musical e balletti tra il genere classico e la contaminazione jazzistica americana e sud americana. (Astor Piazzolla – Tanghi per due pianoforti, Leonard Bernstein – West Side Story, Darius Milhaud – Scaramuches, Le boeuf sur le toit, David Brubeck – Point of Jazz e George Gershwin Cuban Overture, Preludi, Rhapsody in blue, Fantasy on Porgy and Bess, Un americano a Parigi). Sono invitati in molti festival e stagioni concertistiche che li hanno visti protagonisti in molti concerti eseguiti nella loro regione e in molte città italiane (tra cui Lucca, Montopoli in Val d’Arno, Pistoia, Imola, Ravenna, Castelfranco Veneto, Como, Roma, Lecce, Ischia, Torino, Padova, Varese) proponendo programmi da concerto particolarmente interessanti ed apprezzati dal pubblico e dalla critica specializzata.
Sono soci fondatori dell’Associazione concertistica “Il Concerto” e Direttori Artistici del Festival Pianistico Internazionale di Trieste. Collaborano come direttori artistici con l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola oltre ad organizzare eventi musicali a sostengo di campagne di enti come Emergency e l’Arfve per donne e bambini nel Ciad.
Il duo pianistico è stato invitato a far parte della giuria in concorsi pianistici e di musica da camera e quest’anno è stato invitato al progetto Martha Argerich Present Project. Riccardo Radivo cura la direzione artistica di stagioni concertistiche di musica classica per il Teatro Miela di Trieste ed è Artist Management della società multimediale Living Classic di Zurigo (Svizzera) specializzata nello streaming live di eventi concertistici e divulgazione di musica classica e jazz sul web, nonché consulente tecnico per le trasmissioni, riprese audio e video e progettazione web.

Per maggiori informazioni e prezzi Teatro Miela (fonte delle info e foto)

Il 19 marzo al teatro Miela continua il IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011 con il concerto di

MARIANGELA VACATELLO

Programma:
F.Chopin – Andante spianato e grande polacca Brillante op.22
C.Debussy – Studi (selezione)
C.Debussy – L’isle Joyouse
F.Liszt – Studi trascendentali (selezione)

Mariangela Vacatello, 1982, Castellammare di Stabia.
Inizia gli studi musicali a 4 anni con i corsi Yamaha e a 7 con Aldo Tramma, allievo di Vincenzo Vitale, a Napoli.
Successivamente, entra all’Accademia Pianistica “Incontri Col Maestro” di Imola, dove si è formata con Franco Scala e, in seguito, con Piero Rattalino conseguendo il Diploma di “Master” nel 2006. Allo stesso tempo ha frequentato il Conservatorio “G.Verdi” di Milano con Riccardo Risaliti dove si è diplomata nel 1999 col massimo dei voti, la lode e menzione speciale e si è laureata nel 2006 sotto la guida di Paolo Bordoni.
Insieme allo studio del pianoforte ha affiancato per un certo periodo il corso di composizione sperimentale frequentando con Bruno Zanolini e Fabio Vacchi. Ha sviluppato ulteriormente le sue doti musicali attingendo alle esperienze artistiche di altri artisti quali Dominique Merlet, Lonquich, Lortie, Jasinskj, Howard, Dalberto, Lucchesini, Weissenberg, Margulis, Dorensky, Virsaladze, Isserlis, Rados in una serie di masterclasses tenute a Villecroze, Salisburgo, Crans-Montana, Sermoneta, Santander e Prussia Cove.
Nel 2008 ha conseguito il DipRam in Piano Performance e ottenuto il premio speciale “Council of Honour” così giustificato: “a highly original contribution to the development and evolution of music” presso la Royal Academy of Music di Londra studiando con Christopher Elton, Head of Keyboard, ed ha ottenuto la Hodgson Fellowship per l’Anno 2008/2009.
Ha ricevuto inoltre la Sterndale Bennett Scholarship dalla stessa Accademia ed è stata sostenuta e premiata da MBF “Myra Hess Award”, The Tillet Trust, Hattori Foundation, The Solti Foundation e dall’Acadèmie musicale de Villecroze.
Vincitrice del “Top of the World” 2009 in Norvegia e Finalista con Premio del Pubblico in internet al prestigioso “Van Cliburn” Usa 2009, Mariangela Vacatello annovera tra i suoi riconoscimenti il Laureate Prize al “Queen Elisabeth” Competition 2007 di Bruxelles, il 2° Premio al Concorso “F.Busoni” di Bolzano 2005, il 3° premio “I.Yun in memoriam-Tongyeon” Korea 2008, il 2° Premio al Concorso “F. Liszt” di Utrecht ottenuto all’età di 17 anni, il 2° premio, il premio del pubblico e della critica al concorso internazionale per pianoforte e orchestra “Città di Cantù” 2003, il 1° premio all’International Piano Competition “Premio Concerti in Villa” 2004 di Vicenza, finalista al concorso “Paloma O’Shea” di Santander nel 2005 ed è stata scelta a rappresentare l’Italia al Musical Interpretation Prize 2002 dei Lyons Club International a Bruxelles. Tra i principali premi nazionali, il XVII Premio Venezia riservato ai migliori diplomati d’Italia, come pure la IV Rassegna musicale “Migliori diplomati d’Italia” tenutasi a Castrocaro Terme, il premio “Giuseppe Verdi: la musica per la vita”, come riconoscimento al suo precoce talento e alla sua straordinaria tecnica conferitole dall’associazione ASS.AMI, il Premio Olivelli dal Lyons Club nel 2001 e il premio “Nino Carloni” dell’Aquila nel 2009.
Mariangela si esibisce in duo con il violoncellista Giovanni Gnocchi, col quale ha ricevuto il Premio del Pubblico nel Parkhouse Award 2007 e 2009 esibendosi nella Wigmore Hall di Londra.
Inizia ad esibirsi in pubblico all’età di 5 anni e debutta ufficialmente con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali a 14 anni nella sala Verdi del Conservatorio di Milano eseguendo il 1° Concerto di Liszt. La sua attività concertistica prosegue in numerose città italiane esibendosi, tra l’altro, per il Festival “A. B. Michelangeli” di Bergamo e Brescia, per la Società dei Concerti di Milano, nel Teatro Dal Verme, al Festival MiTo Settembre Musica, per il Maggio Musicale Fiorentino, per l’Unione Musicale di Torino, al Festival delle Nazioni di Città di Castello, nel Teatro Olimpico di Vicenza, per il Mittelfest di Cividale del Friuli, nel Teatro Bibiena di Mantova, in Sala Greppi di Bergamo, per gli Amici della Musica di Verona, Padova, Mestre, Messina, per l’aAccademia Filarmonica di Bologna, nella Sala Scarlatti e Teatro Diana di Napoli, al Parco della Musica, Villa Medici e Accademia Filarmonica Romana di Roma…
Si è esibita in concerti solistici come pure in formazioni cameristiche con musicisti di chiara fama come i violoncellisti Rocco Filippini e Gary Hoffmann, il violista Toby Hoffaman, i violinisti Timothy Fain e Ilya Grubert, i Quartetti Ysaye e Takacs, la I tromba del “Teatro Alla Scala” Francesco Tamiati e il trombettista testimonial Yamaha Nello Salza…
Mariangela ama lavorare con orchestra e, tra le altre, c’è la Lithuanian Symphony, Stuttgarter Philharmonics, Nordwestdeutsche Orchestra, la Johannesburg Philarmonic, l’Haydn di Trento e Bolzano, l’Orchestra di Padova e del Veneto, la Zagreb Philarmonia Orchestra, Pannon Philharmonics, la Moldavian Radio Television, la Filarmonica Marchigiana, sotto la guida di direttori quali K.Penderecky, G.Kuhn, A.Nelsons, G.Korsten, D.Kawka, M.Haselboeck, M.Tabachnik, B.Gueller, D.Itkin, Z.Hamar, C.Franklin, A.Nanut, L.Piovano, D.Renzetti, P.C.Orizio.
È molto richiesta nella scena concertistica internazionale. È stata invitata al Festival di Radio France a Montpellier, diverse volte alla Salle Cortot, nel Salon d’Honour du Musee de l’Armèe- Hotel des Invalides per Yamaha Music France e per la Societè “Chopin” di Parigi. Si è esibita a Berlino nella Konzerthause, in Germania per Kawai, a Salisburgo nell’Auditorium del Mozarteum, a Bruxelles nella Sala Grande del Conservatorio, nel Teatro de la Monnaie e al Palazzo delle Belle Arti, a Zagabria nella Sala Lisinsky, a Londra nella Wigmore Hall, alla Bargemusic e Carnegie Weill Hall di New York, la Bridgewater Hall di Manchester, per Chichester Festivities e Buxton Festival in Uk, nella Disney Hall di Los Angeles con “IPalpiti” Festival, nella Z.K.M. Great Hall di Pretoria, a Johannesburg nel Linder Auditorium, a Santander nel Palacio de Festivales, in Messico e in diversi tournèe in Sud Africa.
Le sue esecuzioni sono state trasmesse regolarmente da stazioni radio prestigiose quali Radio France Musique, Musiq3 Belgio, Radio Svizzera Italiana, Rai Radio 3 Italia, Radio Pretoria, ABC Australia e diverse stazioni americane.

LINK UTILI:

Sabato 12 marzo continua il IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011 con il concerto di

CHIARA OPALIO

Chiara Opalio

Programma:
F. J. Haydn – Sonata XVI:52 in mi bemolle maggiore
L. van Beethoven – Sonata n. 30 op. 109 in mi maggiore
F. Chopin – Sonata n. 3 op. 58 in si minore
S. Prokoviev – Sonata n. 3 op. 28 in la minore

Chiara Opalio 19 anni di Vittorio Veneto. Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di tre anni e mezzo con Giulia Linussio, seguendo il metodo Suzuki. Ha proseguito gli studi con Giorgio Lovato fino all’età di unidici anni, iscrivendosi poi all’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola.
Sempre da giovanissima, è risultata vincitrice delle più importanti rassegne e concorsi pianistici italiani, tra i quali il Concorso Pianistico Internazionale di Stresa, il Rospigliosi di Lamporecchio (Pistoia), la Coppa Pianisti d’Italia di Osimo, il Città di Albenga, il Città di Cesenatico, il Bach di Sestri Levante, il Clementi” di Firenze ed altri ancora. Nel 1999 è stata inoltre finalista, premiata con Menzione d’Onore come miglior talento, al Concorso Pianistico Internazionale Czerny di Praga. Nel 2001 ha ottenuto il terzo premio (prima fra i concorrenti italiani) al Primo incontro internazionale giovani pianisti Città di Ostra-Senigallia.
Si è esibita come solista e con orchestra nella Sala Puccini del Conservatorio di Milano, al Teatro Olimpico di Vicenza, a Stresa per la Rassegna Musicale “Dino Ciani”, al Teatro Comunale di Monfalcone, all’Accademia Filarmonica di Roma, al Palazzo Liviano di Padova con l’Orchestra Concentus Musicus Patavinum, a Verona nella Sala Maffeiana, a Sacile nella “Fazioli Concert Hall” e a Portogruaro nella Chiesa di S. Luigi (nell’ambito delle Rassegne Estive di S. Cecilia).
Nel 2005 ha eseguito il “Concerto per tre pianoforti e orchestra” K. 242 di Mozart al Teatro Dal Verme di Milano con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali.
Nell’aprile 2007 ha partecipato alle “Semaines Musicales” di Crans-Montana, dove ha suonato in quartetto con Crambes, Michalakakos e Demarquette, e nel giugno dello stesso anno si è esibita alla Sala Dante di La Spezia interpretando il K. 414 di Mozart con l’Orchestra da Camera Mussinelli.
Ha anche tenuto una serie di recital in Germania, Svizzera, Francia, Croazia, Slovenia, Inghilterra e nel Principato di Monaco dove ha riportato un lusinghiero ed incoraggiante successo di pubblico.
Il 20 settembre 2006 si è diplomata al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. La settimana successiva è risultata vincitrice del Premio Pianistico Internazionale Stefano Marizza, presieduto da Dario De Rosa che le ha conferito il primo premio “per le eccellenti qualità pianistiche e musicali, di una autentica promessa del pianoforte”. Nel marzo 2007 è inoltre risultata vincitrice del Concorso Internazionale di Schio. Ha recentemente partecipato come pianista ospite nella trasmissione “Il Pianista” di Radio Classica-Milano Finanza. Da diversi anni studia anche violino con Michele Lot, superando superato l’esame di quinto anno presso il Conservatorio di Castelfranco.
Attiva anche nell’ambito della musica da camera, si esibisce in duo con la violinista Corinna Canzian, con la quale ha vinto il Primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Schio, il Primo premio al Concorso Nazionale di Musile di Piave e Primo premio al Concorso Riviera della Versilia “Daniele Ridolfi”.
Dal gennaio 2009 è membro del Trio dell’Accademia di Imola “Incontri col Maestro” insieme a Greta Medini e ad Alberto Casadei, sotto la guida di Konstantin Bogino.

Per maggiori informazioni Teatro Miela (fonte delle info e foto)

Il 5 marzo al Teatro Miela secondo appuntamento con il IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011

MARTHA ARGERICH PRESENT PROJECT

“BAIRES” viaggio attraverso la musica sudamericana

Gabriele Baldocci piano
Lyda Chen Argerich viola
Enrico Fagone contrabbasso
Barbara Luccini soprano
Daniel Rivera piano

Direzione artistica: Martha Argerich

Special guest: Riccardo RadivoChiara Della Porta duo pianistico

Musiche di: Astor Piazzolla, Alberto Evaristo Ginastera, Carlos Guastavino, Julian Aguirre, Hector Rivera, Carlos Gardel, Edgardo Felipe Valerio Donato, Luis Bacalov, Ángel Villoldo, Pablo Ziegler

Ci sono musicisti,
con i quali condivido momenti di vita, di musica e di amicizia.
Ognuno di loro ha un diverso percorso, una diversa storia.
Sono fragili, orgogliosi, sensibili, ribelli … geniali!
Veri.
In ognuno di loro c’è una parte di me.
Ve li presento.
(Martha Argerich)

“Martha Argerich Presents Project” nasce con l’obiettivo di sostenere la cultura musicale favorendo collaborazioni artistiche tra musicisti, diversi per età, provenienza e percorsi professionali, che godono della stima e dell’affetto della pianista argentina Martha Argerich, direttrice artistica del progetto.
Il “Martha Argerich Presents Project” non è solo una vetrina di artisti, ma vuole essere un punto di riferimento per enti concertistici, agenzie, direttori artistici di stagioni musicali che intendano proporre concerti di sicuro successo e ricchi di contenuti, affidandosi a musicisti di indubbio talento e di grande comunicatività.
Aderire al “Martha Argerich Presents Project”, ospitando i suoi concerti, vuol dire entrare a far parte di un ideale dove nel “fare musica insieme” tornano fortemente alcuni valori quali amicizia e passione, dove torna il gusto del suonare per divertirsi e far divertire, per condividere emozioni e per rendere omaggio ad una delle musiciste più straordinarie del mondo musicale: Martha Argerich, ricambiando in questo modo l’amicizia e la stima e la partecipazione a questo progett0.

Sabato 26 febbraio primo appuntamento con IV FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE 2011 al Tearo Miela.

MI YEON I

Programma:
D.Scarlatti – Sonatas: in b minor K.27, in d minor K.141 & in A Major K.24
F.Schubert – Sonata in c minor D 958
R.Schumann – Fantasiestucke op.12
F.Liszt – Transcendental Etude in f minor No.10

Mi Yeon ICoreana, 1982, studia pianoforte dall’età di 9 anni. Subito accettata alla Sun-Wha School for the Arts a Seoul con grande distinzione, dove ricevette la sua formazione musicale prima di trasferirsi in Nuova Zelanda con la sua famiglia nel 1995. All’età di 15 anni realizzò il punteggio più alto fra tutti gli strumentisti in Nuova Zelanda al più importante esame della Royal College of Music a Londra, mentre all’età di 16 anni vinse 5 primi premi nei principali concorsi nazionali in Nuova Zelanda. Nel 1998 ebbe l’onore di essere assegnataria di una speciale ammissione alla Victoria University of Wellington nella capitale, dopo aver appena completato i suoi 10 anni di studio alla Westlake Girls High School in Auckland. Fu la prima studentessa a ricevere questo onore nel suo Paese.
Le sue esibizioni e documentari sono stati trasmessi molte volte alla televisione e alla radio in Nuova Zelanda.
È divenuta la pianista più conosciuta del suo Paese grazie alla sua performance del 1999 al Starlight Symphony tenuto all’Auckland Domain con un pubblico di oltre 200.000 persone, e con la vittoria di altri 3 primi premi a competizioni nazionali, incluso il Kerikeri National Competition nel 2002. Nello stesso anno ricevette il “Blue Award” in musica dalla Auckland University.
Dopo aver ricevuto la laurea in musica all’età di 20 anni, si è trasferita negli USA nel 2003 per continuare i suoi studi alla Peabody Conservatory della Johns Hopkins University. Vincendo, pochi mesi dopo, un altro primo premio alla Harrison Winter Piano Competition, durante la stagione concertistica 2004-2005 si è esibita con la Peabody Symphony Orchestra sotto la direzione di Hajime Teri Murai. Nel 2006 ha partecipato al suo primo concorso internazionale, il 52° Maria Canals International Piano Competition a Barcellona, dove si è aggiudicata il terzo premio e il premio speciale Rolex: la prima neo zelandese ad arrivare nei primi tre posti in 52 anni di storia del concorso.
Invitata ad esibirsi in molte delle maggiori sale da concerto, quali la New Zealand Government House, the Michael Fowler Center, Wellington Town Hall, l’Ambasciata del Sud Corea, e alla celebrazione del 150° anniversario della Steinway Pianos alla Auckland Town Hall. Alcuni dei suoi inviti oltreoceano includono esibizioni con la Orqestra Simfonica del Vallés sotto la guida di David Gimenez Carreras e Salvator Brotons al Concert Hall di Palau de la Musica a Barcellona, in Australia con la Melbourne Youth Orchestra alla Melbourne Town Hall, e all’auditorium di Milano.
Ha frequentato master classes con i più famosi pianisti tra cui Charles Rosen, Peter Donohoe, Robert McDonald, Robert Levin, Claude Frank e Zoltan Kocis.
Attualmente studia alla prestigiosa Accademia “Incontri col Maestro” di Imola con il M° Boris Petrushansky e con il M° Franco Scala.

In collaborazione con l’Accademia Internazionale Pianistica di Imola.

LINK UTILI:

  • Per maggiori informazioni sull’evento e costi Teatro Miela (fonte delle info e foto)
  • sito dell’associazione musicale  Il Concerto

Seguici su TWITTER

Seguici su FACEBOOK

DOVE SONO I TEATRI???

Archivio

settembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

VISITE

iscrizione a Paperblog